Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Organi della didattica e AQ

Il consiglio di Corso di Studi in Igiene Dentale (CCSID)

Il consiglio del Corso di Studi garantisce il corretto svolgimento delle attività del corso di laurea e si occupa di gestire tutte le questioni che lo riguardano.

Risulta costituito da:
a) I professori di ruolo che vi afferiscono e hanno la titolarità o l’affidamento di un Modulo o di un Insegnamento.
b) I ricercatori universitari titolari di Insegnamento ufficiale.
c) I dipendenti di Ente convenzionato con affidamento di un Modulo o di un Insegnamento
d) I titolari, per contratto, di didattica sostitutiva. L'appartenenza al Consiglio decorre
dall'inizio dell'A.A., in cui hanno l'affidamento dal Consiglio di Dipartimento o dal momento dell'affidamento, se successivo, indipendentemente dalla stipula materiale del contratto.
e) Il Responsabile delle Rttività Formative Professionalizzanti.
f) I rappresentanti degli studenti, iscritti al CCSID. La rappresentanza degli studenti è pari
al 15% dei componenti del Consiglio di Corso di Studio, prevedendo, almeno, un rappresentante per anno di corso, eletto all’interno della rispettiva categoria. Il numero delle rappresentanze va definito alla data dell’1 novembre, data di inizio dell’Anno Accademico. Se dal computo deriva un numero non intero, il numero è arrotondato all’intero superiore. I Rappresentanti degli studenti durano in carica due anni, sono eletti tra l’1 e il 30 Novembre di ciascun Anno Accademico e sono rieleggibili la volta successiva.
g) I componenti del Consiglio di cui alle lettere "a-b" concorrono a formare il numero legale e costituiscono l'elettorato attivo e passivo.

Il CCSID esercita le seguenti funzioni:
- determina le linee programmatiche e di coordinamento della didattica del Corso di Studio e propone al Consiglio di Dipartimento l’attivazione degli insegnamenti e la loro copertura predisponendo il piano dei compiti didattici di docenti e ricercatori, degli affidamenti, delle supplenze e dei conferimenti di incarichi di insegnamento;
- propone al Consiglio di Dipartimento il Regolamento didattico secondo la normativa vigente;
- propone al Consiglio di Dipartimento in coordinamento con gli altri Consigli di Corso di Studio il calendario della didattica;
- organizza e coordina i piani di studio e le attività didattiche dei Corsi di Studio su delega del Dipartimento;
- propone le Commissioni di Studi secondo la normativa di Ateneo;
- esamina e approva i piani di studio proposti dagli studenti per il conseguimento dei titoli di studio;
- formula proposte in materia di riconoscimento dei curriculum didattici sostenuti dagli studenti presso altre Università italiane e presso Università straniere, nell’ambito di programmi di mobilità studentesca, nonché di riconoscimento dei titoli conseguiti presso le medesime università;
- organizza i servizi di orientamento e tutorato, in coordinamento con il Dipartimento e con i competenti servizi
centrali di Ateneo;
- verifica la qualità della didattica, anche in base agli indicatori della Commissione paritetica docenti- studenti, e adotta le misure ritenute idonee al miglioramento del servizio offerto agli studenti;
- espleta eventuali altri compiti a esso delegati dal Consiglio di Dipartimento

 -provvede all’elezione e alla nomina degli organi del CSID.

La Commissione Didattica (CD)
La CD è composta dal Coordinatore e dal Vice-Coordinatore, dal Responsabile delle attività didattiche professionalizzanti, dai Coordinatori didattici d’anno e da uno dei rappresentanti degli studenti di Igiene Dentale, indicato annualmente dal CCSID. Il Coordinatore può integrare la CD con non oltre tre membri, scelti tra i Docenti di ruolo e i ricercatori, ai quali possono essere attribuite specifiche deleghe.
Della CD fanno parte di diritto il Coordinatore uscente, per un anno, ed il Coordinatore “incoming”, quando eletto. Entrambi partecipano alle riunioni senza diritto di voto.
La CD resta in carica per tre anni accademici corrispondenti a quelli del Coordinatore. In caso di dimissioni anticipate del Coordinatore, decade al termine dell'anno accademico in corso. La mancata partecipazione agli incontri della CD per tre volte consecutive, senza aver addotto giustificazione scritta, o per cinque volte consecutive, anche con giustificazione, implica la decadenza automatica dalla CD per i membri designati dal Coordinatore e per il rappresentante degli studenti, nonché dalla carica di Coordinatore didattico d’anno, per i Coordinatori d’Anno.
La CD di norma si riunisce almeno tre volte all'anno e viene convocata dal Coordinatore, o per suo mandato dal Vice-Coordinatore, oppure su richiesta di almeno due terzi dei membri della Commissione.
La CD, consultati i Coordinatori degli insegnamenti e i docenti dei settori scientifico- disciplinari afferenti agli ambiti disciplinari della classe, esercita le seguenti funzioni istruttorie, nei confronti del CCSID, o deliberative su specifico mandato dello stesso:
a) Identifica gli obiettivi formativi del core curriculum e attribuisce loro i crediti formativi, in base all'impegno temporale complessivo richiesto agli studenti per il loro conseguimento.
b) Aggrega gli obiettivi formativi nei corsi d’Insegnamento, che risultano funzionali alle finalità formative del CCSID.
c) Propone con il consenso degli interessati le afferenze ai Corsi d’Insegnamento dei Professori e dei Ricercatori, tenendo conto delle necessità didattiche del CCSID, delle appartenenze dei docenti ai settori scientifico-disciplinari, delle loro propensioni anche in relazione all'attività di ricerca e del carico didattico individuale.
d) Pianifica, con i Coordinatori e di concerto con i docenti, l'assegnazione ai Professori e ai Ricercatori dei compiti didattici specifici, finalizzati al conseguimento degli obiettivi formativi di ciascun Insegnamento, garantendo, nello stesso tempo, l'efficacia formativa e il rispetto delle competenze individuali.
e) Individua, con i docenti, le metodologie didattiche adeguate al conseguimento dei singoli obiettivi didattico-formativi.
f) Organizza l'offerta di attività didattiche elettive e ne propone l'attivazione al CCSID.
g) Valuta e propone al Consiglio il riconoscimento del percorso formativo di laureati presso università straniere o di studenti trasferiti da altri Corsi di Studi dell'Ateneo
o da Corsi di Studi in Igiene Dentale di altre sedi italiane.
h) Prima dell’inizio di ogni anno accademico propone al CLID la calendarizzazione
degli esami di profitto, delle sedute di Diploma di Laurea e delle rispettive
commissioni.
i) In condizioni di urgenza la CD può assumere decisioni “sub conditione” che saranno
successivamente sottoposte per l’approvazione al primo CCSID.
La CD inoltre:
a) Discute con i docenti la modalità di preparazione delle prove formative e di
valutazione dell'apprendimento, coerentemente con gli obiettivi formativi prefissati.
b) Organizza il monitoraggio permanente di tutte le attività didattiche, con la valutazione di qualità dei loro risultati, anche attraverso le valutazioni, ufficialmente espresse dagli studenti
occupandosi delle procedure periodiche di autovalutazione.
c) Promuove iniziative di aggiornamento didattico e pedagogico dei docenti, d'intesa
con la Commissione Paritetica di Dipartimento.
d) Organizza un servizio permanente di tutoraggio degli studenti, al fine di facilitarne
la progressione negli studi.
Le riunioni della CD sono verbalizzate e trasmesse al CCSID.

Il Gruppo Assicurazione della Qualità (AQ)

Il CCSID garantisce un impegno costante rivolto verso il miglioramento e l’aumento delle performance del corso di studi. Il gruppo AQ è costituito dal Coordinatore, dal vice-coordinatore dal Responsabile delle Attività Formative Professionalizzanti (RAFP), dai docenti responsabili d’anno e da almeno uno studente del CCSID. Il gruppo AQ assicura che l'approccio all'apprendimento e all'insegnamento risulti incentrato sullo studente contribuendo in maniera sostanziale a stimolare la motivazione, l'auto-riflessione ed il coinvolgimento degli studenti nel processo di apprendimento. Assicura, allo stesso tempo, assumendosene la piena responsabilità, di assicurare la qualità dei propri docenti offrendo un ambiente di lavoro favorevole che consenta loro di svolgere le loro funzioni in maniera efficiente attivando e seguendo processi chiari, trasparenti ed equi per il reclutamento del corpo docente stesso.
Il compito principale del gruppo AQ è teso all’analisi dei punti di forza e di debolezza del CdS, identificando le azioni di miglioramento e verificandone la corretta attuazione nei confronti di tutte le parti interessate.

In particolare, il gruppo AQ
a)    monitora le performance del programma, attraverso i dati e le informazioni ricevuti dagli uffici amministrativi dell’Ateneo, riferendo periodicamente al CCSID;
b)    raccoglie eventuali segnalazioni o suggerimenti dal corpo docente e/o dagli studenti e cerca di darne seguito utilizzando gli strumenti a sua disposizione;
c)    segnala al Consiglio di Corso di Studi la presenza di situazioni o fenomeni che richiedono interventi correttivi immediati, proponendo le corrispondenti misure da adottare
d)    pone in essere, per quanto di sua competenza, o sottopone agli organi di riferimento le decisioni approvate dal Consiglio di Corso di Studi.
Il gruppo AQ è tenuto a redigere un verbale dopo ogni incontro al fine di trasmettere i contenuti al Consiglio di Corso di Studi.