Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Requisiti e modalità

- Diploma di scuola media-superiore o altro titolo equipollente conseguito all'estero, purché riconosciuto dalla normativa vigente.
- Buona conoscenza della cultura e della lingua italiana e della cultura umanistica di base.

La verifica di tali conoscenze è obbligatoria in base al DM 270/04 e la loro determinazione, insieme alla specificazione delle modalità di verifica è indicata nel regolamento didattico del corso di studio, dove sono altresì indicati gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.

Modalità:

È prevista una prova obbligatoria, non selettiva, e non vincolante ai fini dell'immatricolazione, volta a consentire l'individuazione delle eventuali carenze di preparazione rispetto alle conoscenze, abilità e competenze richieste per il complesso del percorso formativo.
La prova sarà strutturata in modo da consentire l'individuazione delle eventuali carenze di preparazione individuali. Per l'accertamento delle conoscenze e delle capacità verrà compilata una griglia di valutazione con indicatori specifici.
Il mancato superamento della parte della prova relativa alla comprensione e produzione in lingua italiana comporterà l'inserimento dell'Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA) di Lingua Italiana nel piano degli studi Tale OFA corrisponde a zero CFU, TAF F. Gli esami per l'assolvimento di tale OFA si terranno nelle sessioni di esame anticipata, ordinaria e straordinaria del 1° anno di corso.
Lo studente che non avrà assolto l'OFA entro ottobre verrà iscritto in qualità di condizionato al 2° anno. Il mancato assolvimento del suddetto OFA entro la fine della sessione di esami straordinaria dell'anno accademico di immatricolazione comporterà l'iscrizione in qualità di ripetente del 1° anno.
Per gli studenti immatricolati al corso di laurea in Lettere Antiche e Moderne, Arti, Comunicazione per i curricula di "Letterature, storia e archeologia del mondo antico" e "Studi letterari e storico-artistici" è previsto anche l'accertamento delle conoscenze e competenze nella lingua latina.
Per gli studenti che non superassero la soglia minima di preparazione prevista dalla verifica delle competenze nella lingua italiana è appositamente attivato il corso di Lingua italiana al fine di permettere il conseguimento delle competenze linguistiche richieste entro il primo anno di corso.
Per gli studenti che non superassero la soglia minima prevista dal test di latino è appositamente attivato il corso di Elementi di lingua latina al fine di permettere il conseguimento delle conoscenze e competenze linguistiche richieste. Il corso prevede l'insegnamento della lingua latina dalle basi. Tuttavia esso è articolato in modo da soddisfare esigenze formative diverse e da valorizzare diversi livelli di preparazione.
Gli studenti che non avessero superato la verifica delle competenze nella lingua latina oppure gli accertamenti previsti al termine del corso di Elementi di lingua latina non potranno accedere all'esame di Lingua e letteratura latina.
Per l'anno accademico 2020/2021 la prova potrebbe eccezionalmente tenersi durante il primo anno di corso, viste le attuali misure di sicurezza legate all'emergenza sanitaria per il COVID19; inoltre, la verifica delle competenze in lingua italiana e quelle in lingua latina potrebbero inoltre svolgersi in occasioni distinte. Il corso di recupero di Lingua italiana si terrà in ogni caso durante il secondo semestre del primo anno di corso.

Maggiori informazioni sulle modalità di ammissione e di verifica dei requisiti d'accesso sono reperibili sul sito web del corso di laurea.