Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

TEORIE E TECNICHE DELLA PROGETTAZIONE ARCHITETTONICA (069AR-3)

A.A. 2021 / 2022

Periodo 
Primo semestre
Crediti 
6
Durata 
48
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[PDS0-2018 - Ord. 2018] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

ITALIANO

Obiettivi formativi 

D1 - Conoscenza e capacità di comprensione
Il modulo si propone di fornire una base di conoscenze utili all’individuazione e all’analisi critica dei nuclei problematici che caratterizzano il progetto architettonico contemporaneo, tali da consentire agli studenti l'acquisizione di una capacità di comprendere e orientarsi nel panorama della produzione contemporanea
D2 - Capacità di applicare conoscenza e comprensione
L'elaborazione individuale di grafi architettonici o di piccole ricerche da parte dello studente permetterà di esercitare la capacità di comprensione delle problematiche e di applicarle approfondendo un argomento specifico, come accade nella vita professionale affrontando la contingenza dei vari temi di progetto o nella ricerca accademica, con lo sviluppo di ricerche autonome.
D3 - Autonomia di giudizio
Obiettivo principale del corso è lo sviluppo da parte degli studenti della capacità critica di mettere in relazione concetti e oggetti, teorie e architetture, per muoversi nel mondo della professione con la consapevolezza del ruolo e della responsabilità intellettuale che l'architetto ha di elaborare una propria visione del mondo e di prendere conseguentemente posizione rispetto ai processi di trasformazione dell'ambiente fisico.
D4 - Abilità comunicative
Lo studente dovrà essere in grado di comunicare il proprio percorso di studio analitico/critico attraverso l'elaborazione di un grafo o di un testo. Questo con l'obiettivo di esercitare e migliorare le abilità comunicative di concetti e elaborazioni teoriche.
D5 - Capacità di apprendimento
Infine è obiettivo del corso sollecitare la capacità di discernere autonomamente tra ragionamento induttivo/deduttivo, implicazioni logiche e principi analogici, nell'analisi del fenomeno architettonico in modo da poter applicare le capacità acquisite anche nei successivi approfondimenti e corsi di teoria.

Prerequisiti 

Aver frequentato i corsi di storia dell’architettura e possedere nozioni di teoria del progetto

Contenuti 

il corso 2021-22 Lezioni ed esercitazioni propongono una ricognizione tra ambiti tematici e personaggi che caratterizzano l’architettura contemporanea.
In particolare si farà riferimento a intersezioni, scambi, collisioni, tra posizioni teoriche elaborate in ambito architettonico e accademico americano e italiano all'interno della cosiddetta "ultima avanguardia" (The Late Avant-Garde, M. Hays, 2009).
I due docenti che dividono la titolarità del corso si alterneranno e in alcuni casi saranno compresenti a lezione, proponendo un ideale confronto a due voci sui temi affrontati, auspicando che ai loro si uniscano opinioni e gli spunti critici degli studenti.

Metodi didattici 

Il Corso prevede una serie di lezioni ex cathedra, a cadenza settimanale, in cui verranno sviluppate le tematiche teorico-analitiche precedentemente descritte. Dopo avere assegnato delle letture, a partire dalla bibliografia, si proporranno delle discussioni seminariali sui temi affrontati dai testi.
A seguire sono altresì previste delle esercitazioni, aventi carattere propedeutico alla realizzazione dell'elaborato che lo studente è tenuto a produrre per l'esame finale.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

L'esame, svolto in forma orale, verterà principalmente sulla discussione degli argomenti individuati dal grafo, dal modello o dalla ricerca elaborata individualmente.
La discussione d'esame tenderà a verificare:
- il grado di consapevolezza da parte della/o studente delle questioni teoriche sollevate dal progetto architettonico
- la capacità di fare connessioni tra argomenti e temi diversi sia all'interno dell'ambito disciplinare che in quelli collegati (ci si riferisce sia al campo artistico che alle connessioni tra architettura e dibattito sociale e politico).

Altre informazioni 

Per ulteriori informazioni e comunicazioni relative al corso (2020-2021) contattare:
prof. arch. Giovanni Fraziano
gfraziano@units.it

Testi di riferimento 

Bibliografia essenziale
Ignasi de Solà Morales, Decifrare l'architettura. Inscripciones del XX secolo, Allemandi, Torino, 2001
Luciano Semerani, Attrazione e contrasto tra le forme,Teca 8 CLEAN, Napoli, 2013
Slavoj Zizek, Il trash sublime, Mimesis, Milano, 2013
Rafael Moneo ,Inquietudine teorica e strategia progettuale nell’opera di otto architetti contemporanei, Electa, Milano, 2007
Giovanni Fraziano, Percorsi accidentali, Lint , Trieste 2012
Vita activa, Lint, Trieste 2014

Bibliografia generale
Reyner Banham, Architettura della prima età della macchina, Marinotti, Milano, 2008.
Reyner Banham, Architettura della seconda età della macchina.Scritti, 1955-1988, Electa Mondadori, Milano, 2004.
Emil Kaufmann, Da Ledoux a Le Corbusier, Mazzotta, Milano,1973.
Rem Koolhaas, Delirious New York. Un manifesto retroattivo per Manhattan, Electa Mondadori, 2001.
Rafael Moneo, La solitudine degli edifici e altri scritti vol.1, Allemandi, Torino, 1999.
Rafael Moneo, La solitudine degli edifici e altri scritti vol.2, Allemandi, Torino, 2004.
Harry Francis Mallgrave, L’empatia degli spazi,Raffaello Cortina ,Milano ,2015
Ignasi de Solà Morales, Archeologia del moderno. Da Durand a Le Corbusier, Allemandi, Torino, 2005.
Ernesto Ramon Rispoli, Ponti sull'Atlantico. L'Institute for architecture and urban studies e le relazioni Italia-America, Quodlibet, 2013.
Ernesto Nathan Rogers, Esperienze dell'architettura, Skira, Milano, 1997.
Aldo Rossi, L'architettura della città, Quodlibet, Macerata, 2011.
Aldo Rossi, Scritti scelti sull'architettura e la città 1956-1972, Quodlibet, Macerata, 2012.
Colin Rowe, Collage City, il Saggiatore. Milano, 1981.
Colin Rowe, L'architettura delle buone intenzioni. Verso una visione retrospettiva possibile. Pendragon, Bologna, 2005.
Joseph Rykwert, La casa di Adamo in Paradiso, Adelphi, Milano, 1991.
Manfredo Tafuri, Progetto e utopia, Laterza, Bari, 2007.
Manfredo Tafuri, La sfera e il labirinto. Avanguardie e architettura da Piranesi agli anni '70, Einaudi, Torino, 1980.
Robert Venturi, Complessità e contraddizioni nell'architettura, Dedalo, Bari, 2010.
Anthony Vidler, Il perturbante dell'architettura. Saggi sul disagio nell'età contemporanea, Einaudi, Torino, 2006.


Torna all'elenco insegnamenti