Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Sbocchi professionali

Educatore
Funzioni: Con l’entrata in vigore del D. Lgs. 65 del 13 aprile 2017 (Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni) e con la Legge di bilancio 205/2017 (commi 594-600) sono state finalmente definite le funzioni degli educatori socio-pedagogici nei contesti di lavoro. Il combinato disposto dei due provvedimenti, infatti, individua nei servizi e nei presidi socio-educativi e socio-assistenziali i luoghi primari in cui i laureati in Scienze dell’educazione possono esercitare.
Competenze: Le competenze che gli studenti sono chiamati a sviluppare sono di ordine culturale, metodologico, e progettuale. Nello specifico, le conoscenze disciplinari generali devono integrarsi con la capacità di osservare contesti educativi, elaborare ipotesi di intervento, tradurre tali ipotesi in progetti sostenibili sul piano dell’azione.
Sbocco: I laureati in Scienze dell’educazione, in qualità di educatori socio-pedagogici ai sensi della L. 205/2017, commi 594-600, possono essere impiegati in servi educativi e socio-assistenziali rivolti a persone di ogni età (dalla prima infanzia alla terza età) nell’ambito del sostegno della genitorialità e alla famiglia, nei presidi culturali, giudiziari, ambientali, sportivi e motori, dell’integrazione e della cooperazione internazionale.