Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

POLITICA ECONOMICA INTERNAZIONALE (587SP)

A.A. 2019 / 2020

Periodo 
Primo semestre
Crediti 
9
Durata 
60
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[PDS0-2018 - Ord. 2018] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

Italiano. Alcune lezioni possono essere impartite in inglese

Obiettivi formativi 

Al termine del corso lo studente possiede una conoscenza approfondita dei fondamenti teorici ed empirici che sono necessari per comprendere i processi di integrazione economica a livello mondiale soprattutto con riferimento all’Europa dal dopoguerra cogliendone i principi economici sottostanti. Inoltre deve sapere discutere la logica della politica economica internazionale e dei problemi di coordinamento economico.

1. CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
L’insegnamento mira a fornire conoscenze e strumenti, di carattere sia teorico che pratico, che permettano allo studente di comprendere le ragioni alla base delle politiche economiche in ambito internazionale nonché di analizzare gli sviluppi a partire dal secondo dopoguerra. Tali conoscenze saranno acquisite principalmente attraverso lezioni frontali, lettura di testi mirati, la visione di documentari e video, esercitazioni in aula ed eventuale partecipazione a seminari tematici di approfondimento.

2. CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Lo studente dovrà essere in grado di applicare le conoscenze metodologiche e teoriche acquisite in un modo che indica un approccio scientifico basato su competenze tipicamente dimostrate attraverso la risoluzione di problemi concreti connessi alla teoria del commercio internazionale e all'equilibrio dei flussi monetari nei mercati mondiali. Tali specifiche competenze verranno sviluppate anche attraverso l'analisi di casi studio ed il dibattito in aula.

3. AUTONOMIA DI GIUDIZIO
L’autonomia di giudizio deriverà dalla padronanza tecnica degli strumenti, e dalla comprensione delle ragioni che rendono i diversi approcci portatori di soluzioni difformi ed alle volte contrastanti. Gli studenti saranno in grado di identificare, raccogliere ed interpretare dati relativi al commercio internazionale e al mercato dei tassi di cambio al fine di formulare risposte a problemi concreti e astratti, e di ispirare giudizi sulle principali questioni di politica economica internazionale. Ciò verrà realizzato attraverso lezioni che incoraggiano la discussione ragionata e che stimolano il confronto.

4. ABILITA’ COMUNICATIVE
Lo studente dovrebbe acquisire la capacità di esporre e presentare con padronanza di linguaggio ed adeguate capacità analitiche i problemi e i temi oggetto del corso. Le discussioni dei casi studio sono incentrate sulla lettura critica e l’interpretazione dei dati e mirano proprio ad implementare queste capacità. Gli studenti saranno in grado di comunicare con efficacia e precisione le tematiche di politica economica internazionale.

5. CAPACITA' DI APPRENDIMENTO
Lo studente dovrà sviluppare una capacità di apprendimento che gli permetta di intraprendere in modo ampiamente autonomo ulteriori studi e letture relative alle tematiche di politica economica internazionale.

Prerequisiti 

Sono propedeutici al sostenimento dell’esame i corsi istituzionali di Microeconomia , Macroeconomia ed Economia Internazionale. E’ consigliato un'approfondita rilettura della parte di economia aperta del libro di testo di Macroeconomia e della parte reale di Economia Internazionale.

Contenuti 

1) Un excursus storico sulla macroeconomia e sulle politiche economiche
2) I vincoli alle politiche economiche
3) L'integrazione economica europea
4) Protezionismo e liberalizzazione preferenziale
5) La scelta del regime di cambio
6) Dall'Unione monetaria al patto di stabilità ed oltre
7) La globalizzazione ed i nuovi scenari internazionali
8) Istituzioni sovranazionali e coordinamento economico

Metodi didattici 

Lezioni frontali. discussione report delle principali organizzazioni internazionali quali l’Organizzazione del Commercio Internazionale, il Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, nonché la Banca Centrale Europea e la Banca d’Italia.

Programma esteso 

1) Un excursus storico sulla macroeconomia e sulle politiche economiche
2) I vincoli alle politiche economiche
2.1) Il vincolo di bilancio del governo: debito, disavanzo, spesa e imposte
2.2) La politica monetaria con zero lower bound
3) L'integrazione economica europea
3.1) Un excursus storico dell’integrazione economica europea
3.2) Le principali istituzioni europee
3.3) Il processo decisionale in Europa
4) Protezionismo e liberalizzazione preferenziale
4.1) Tariffe e barriere commerciali
4.2) Un modello di liberalizzazione preferenziale
5) La scelta del regime di cambio
5.1) Aree valutarie ottimali
5.2) Un modello di risposta ottimale agli shock esogeni
6) Dall'Unione monetaria al patto di stabilità ed oltre
6.1) Dal Sistema monetario alla moneta unica
6.2) La politica monetaria della BCE
6.3) Il patto di Stabilità
6.4) La crisi del 2008 e la risposta europa
6.5) L’eurocrisi e la nuova politica monetaria
7) La globalizzazione ed i nuovi scenari internazionali
8) Istituzioni sovranazionali e coordinamento economico
8.1) Il Fondo Monetario Internazionale
8.2) Dal GATT al WTO

Modalità di verifica dell'apprendimento 

L’esame si svolge in forma scritta senza ausilio di libri e consiste in 5 domande aperte che riguardano tutti gli argomenti del corso. I partecipanti hanno a disposizione 90 minuti per completare la prova.
La conoscenza e la capacità di comprensione verranno accertate con due
domande che prevedono una
risposta più sintetica e specificamente mirata a verificare l’effettiva
conoscenza delle nozioni e dei principi trattati.
La capacità di comunicare, la capacità di applicare la conoscenza
acquisita attraverso argomentazioni e riflessioni appropriate e l’autonomia di giudizio saranno accertate con tre domande, strutturate su più punti, che richiedono l’articolazione di un discorso che metta a sistema in modo coerente e logico diverse nozioni acquisite durante l’insegnamento.
La capacità di apprendimento sarà accertata sulla base di una valutazione trasversale rispetto alle risposte fornite alle diverse domande
di verifica.
La prova scritta potrà essere discussa con esame orale a discrezione del docente.
Gli studenti frequentanti possono sostenere una prova intermendia scritta, della durata di 60 minuti, sulla prima parte del corso e presentare un lavoro individuale o di gruppo su uno degli argomenti trattati nel corso.

Testi di riferimento 

Blanchard O., Amighini A., Giavazzi F. Macroeconomia Una prospettiva europea, ultima edizione
Baldwin R., Wyplosz C., The Economics of European Integration, McGraw-Hill
Marelli E. e Signorelli M. Europe and the Euro: Integration, Crisis and Policies, Springer
Montalbano Triulzi La politica Economica Internazionale, Utet, 2012

Dispense e letture fornite dal docente e disponibili nell’area download del sito moodle dell’Università


Torna all'elenco insegnamenti