Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

FILOSOFIA DELL'ETICA PUBBLICA (102SP)

A.A. 2019 / 2020

Periodo 
Secondo semestre
Crediti 
6
Durata 
40
Tipo attività formativa 
A scelta dello studente
Percorso 
[PDS0-2014 - Ord. 2014] comune
Mutuazione 
Mutuato: SP02 - 102SP - FILOSOFIA DELL'ETICA PUBBLICA
Syllabus 
Lingua insegnamento 

ITALIANO

Obiettivi formativi 

Il corso si propone di fornire agli studenti le seguenti competenze. [Conoscenza e capacità di comprensione]: sviluppare competenze legate alla comprensione e all'analisi di testi filosofici in prospettiva interdisciplinare. [Conoscenza e capacità di comprensione applicate]: acquisire una competenza avanzata nell'applicazione delle conoscenze acquisite ai dibattiti riguardanti questioni contemporanee dell'etica pubblica, della cittadinanza e dei diritti umani; acquisire una conoscenza approfondita delle metodologie e delle tecniche argomentative sviluppate dall'approccio delle capacità. [Autonomia di giudizio]: sviluppare la capacità di comprendere autonomamente testi filosofici; impegnarsi in riflessioni proprie sui temi e gli argomenti trattati durante il corso. [Abilità comunicative]: discutere problematiche filosofiche con riferimenti interdisciplinari dimostrando accuratezza concettuale, precisione linguistica e autonomia di giudizio. [Capacità di apprendere]: essere in grado di reperire e consultare le fonti e la letteratura secondaria e sapere utilizzare il web per sviluppare una ricerca autonoma su argomenti specifici.

Prerequisiti 

Nessuno

Contenuti 

Capacità, cittadinanza e diritti umani in Amartya Sen e Martha Nussbaum.
Il corso introduce e discute l'"approccio delle capacità" sviluppato da Amartya Sen e Martha Nussbaum nel contesto della riflessione filosofica sull'etica pubblica. Particolare attenzione sarà dedicata ai rapporti tra capacità e diritti umani unitamente alle questioni della cittadinanza in condizioni di vulnerabilità e di cura e tutela con riferimento a teorie contemporanee sulla giustizia.

Metodi didattici 

Lezioni e analisi di testi. Il programma del corso sarà interamente svolto a lezione. Gli studenti saranno incoraggiati a esporre e discutere argomenti legati all'oggetto principale del corso. Saranno inoltre invitati a partecipare a eventi scientifici e culturali legati alla tematica del corso organizzati dall'Università di Trieste.

Programma esteso 

FILOSOFIA DELL'ETICA PUBBLICA, Prof. Fulvio Longato. Capacità, cittadinanza e diritti umani in Amartya Sen e Martha Nussbaum. Il corso introduce e discute l'"approccio delle capacità" sviluppato da Amartya Sen e Martha Nussbaum nel contesto della riflessione filosofica sull'etica pubblica. Particolare attenzione sarà dedicata ai rapporti tra capacità e diritti umani unitamente alle questioni della cittadinanza in condizioni di vulnerabilità e di cura e tutela con riferimento a teorie contemporanee sulla giustizia. Vite, libertà e capacità. Felicità, benessere e capacità. Uguaglianza e libertà. Diritti umani e imperativi globali. Forme del contrattualismo contemporaneo. Contratti sociali e problemi irrisolti di giustizia. Capacità e disabilità. A. Sen, La diseguaglianza, tr. it., Il Mulino, Bologna 2010 (parti selezionate e analizzate a lezione); A. Sen, L'idea di giustizia, tr. it., Mondadori, Milano 2009 (e successive edizioni): XI, XIII, XIV, XVII. M. Nussbaum, Le nuove frontiere della giustizia, tr. it., Il Mulino, Bologna 2007 (e successive edizioni): Introduzione, I, II, III (parti selezionate e analizzate a lezione). Durante il corso saranno fornite ulteriori indicazioni bibliografiche di approfondimento. Lezioni e analisi dei testi. Il programma del corso sarà interamente svolto a lezione. Dopo la fine delle lezioni è previsto un incontro pre-esame in aula dedicato alla discussione e alla chiarificazione di questioni emerse durante la preparazione individuale sul programma del corso. Il programma è lo stesso per frequentanti e non frequentanti. Il Prof. Longato può essere contattato all’indirizzo e-mail fulvio.longato@dispes.units.it e/o per un appuntamento via skype.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

L'esame orale, in forma di colloquio con l'esaminatore, verterà su argomenti e concetti spiegati ed esposti a lezione, contenuti nei saggi e nei testi in programma. Oggetto di valutazione saranno altresì la capacità di analizzare criticamente, discutere e valutare i temi principali del corso, così come la conoscenza e la comprensione di testi filosofici, la competenza per applicare e utilizzare il pensiero critico, la capacità di formulare giudizi autonomi, le abilità comunicative su argomenti di natura filosofica e più specificamente sugli argomenti proposti alla discussione durante il corso da parte degli studenti stessi. Dopo la fine delle lezioni è previsto un incontro pre-esame in aula dedicato alla discussione e alla chiarificazione di questioni emerse durante la preparazione individuale sul programma del corso.

Altre informazioni 

Gli studenti stranieri (Erasmus ecc.) e gli studenti che non hanno studiato filosofia nella scuola superiore dovrebbero contattare il Prof. Longato. Il programma è lo stesso per frequentanti e non frequentanti. Il Prof. Longato può essere contattato all’indirizzo e-mail fulvio.longato@dispes.units.it e/o per un appuntamento via skype.

Testi di riferimento 

A. Sen, La diseguaglianza, tr. it., Il Mulino, Bologna 2010 (parti selezionate e analizzate a lezione); A. Sen, L'idea di giustizia, tr. it., Mondadori, Milano 2009 (e successive edizioni): XI, XIII, XIV, XVII. M. Nussbaum, Le nuove frontiere della giustizia, tr. it., Il Mulino, Bologna 2007 (e successive edizioni): Introduzione, I, II, III (parti selezionate e analizzate a lezione). Durante il corso saranno fornite ulteriori indicazioni bibliografiche di approfondimento.


Torna all'elenco insegnamenti