Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

ECONOMIA DEL LAVORO (095SP)

A.A. 2019 / 2020

Docenti 
Periodo 
Primo semestre
Crediti 
9
Durata 
60
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[PDS0-2014 - Ord. 2014] comune
Mutuazione 
Mutuato: EC52 - EC097 - ECONOMIA DEL LAVORO
Syllabus 
Lingua insegnamento 

Italiano

Obiettivi formativi 

D1) CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
Conoscere il metodo di analisi degli economisti dei problemi di scelta dei lavoratori
Conoscere il modello di scelta delle imprese in un mercato del lavoro.
Conoscere i fondamenti del pensiero economico sul mercato del lavoro
Conoscere i problemi di equilibrio nel mercato del lavoro chiuso
Conoscere i problemi legati alla presenza di mobilità di lavoro interna e internazionale
Comprendere il metodo di analisi nei principali filoni di pensiero economico
Comprendere la differenza nei risultati della scelta individuale di domanda e offerta di lavoro di equilibrio
Comprendere le tecniche di valutazione delle politiche del mercato del lavoro
Comprendere i metodi per il monitoraggio degli interventi pubblici
Comprendere gli effetti della presenza di flussi migratori internazionali sull'equilibrio generale e sulle politiche di integrazione

D2) CAPACITA' DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
- Essere capaci di interpretare le statistiche sul mercato del lavoro
- sapere individuare ed interpretare le soluzioni di equilibrio in contesti teorici diversi
- saper dedurre le soluzioni di politica del lavoro rispetto al quadro teorico di riferimento
- riuscire a spiegare i contesti nei quali applicare i diversi strumenti di politica del lavoro
- riconoscere le problematiche connesse alla presenza di flussi internazionali di lavoro e proporre soluzioni di politica del lavoro
- comprendere gli effetti di shock economici esterni sul lavoro e individuare possibili soluzioni.

D3) Autonomia di giudizio: Partendo dagli esempi relativi all’evoluzione storica di diverse teorie e modelli descrittivi della materia lo studente sarà stimolato a sviluppare una propria autonoma capacità di analisi dei punti di forza e debolezza delle varie teorie trattate durante il corso e più in generale sulla dinamica dell'avanzamento scientifico. Sarà in grado di analizzare i dati statistici che descrivono il mercato del lavoro e le scelte individuali considerando i modelli rispetto alle diverse correnti di pensiero.

D4) Abilità comunicative: Durante il corso lo studente sarà stimolato a relazionarsi con gli altri studenti per sviluppare degli appunti collaborativi delle lezioni. Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di esporre chiaramente i concetti acquisiti durante il corso e mostrare la capacità di collegare tra loro i vari argomenti durante dei seminari di fine corso.

D5) Capacità di apprendere: Lo studente dovrà essere in grado di approfondire in modo autonomo gli argomenti trattati nel corso, sviluppando, anche tramite i test di autovalutazione svolti durante il corso, la capacità di individuare i temi che necessitano di una maggiore attenzione ed approfondimento.

Prerequisiti 

PROPEDEUTICITA'
Sono prerequisiti le conoscenze di base acquisite nei corsi di microeconomia o di istituzioni di economia nella laurea triennale.

PREREQUISITI
aver acquisito i metodi del ragionamento economico e la capacità di lettura dei dati statistici. La conoscenza dei modelli di base di offerta e domanda e l'utilizzo di principi base di matematica e statistica.

Contenuti 

Introduzione: Una breve introduzione alla storia del pensiero dell’economia del lavoro; Le statistiche; significato ed uso dei modelli e dei grafici (Moodle2 UniTs, Testo di Rodano + cap. I e 1 )

PRIMA PARTE: IL MODELLO BASE
1. L’offerta di lavoro (cap. I e 1)
1.1. Il modello neoclassico elementare (breve periodo).
1.1.1. Le preferenze del lavoratore
1.1.2. Il vincolo di bilancio
1.1.3. La decisione sulle ore di lavoro
1.1.4. Lavorare o non lavorare?
1.1.5. La curva di offerta di lavoro
1.1.6. Stime dell'elasticità dell'offerta di lavoro
1.1.7. L'offerta di lavoro femminile
1.1.8. ESERCIZI (anche quiz di moodle2)

2. Offerta di lavoro nel tempo, produzione familiare e natalità (cap. I §2.5 e 2)
2.1. L’offerta di lavoro nel contesto familiare
2.2. L’offerta di lavoro nel lungo periodo
2.3. Un modello standard del ciclo di vita

3. La domanda di lavoro (cap. II e 3)
3.1. La funzione di produzione
3.2. La domanda di lavoro nel breve periodo
3.3. La domanda di lavoro nel lungo periodo
3.4. La curva di domanda di lavoro nel lungo periodo
3.5. L'elasticità di sostituzione
3.6. Le regole di Marshall della domanda derivata
3.7. I costi di aggiustamento e la domanda di lavoro
3.8. Analisi empirica della domanda di lavoro.
3.9. ESERCIZI (anche quiz moodle2)

4. Il mercato del lavoro (cap. III e 4)
4.1. L’equilibrio in concorrenza perfetta.
4.2. L’equilibrio con lavoro omogeneo
4.3. L’equilibrio concorrenziale con lavoro e posti di lavoro eterogenei
4.4. La busta paga: struttura, trattenute, sussidi
4.5. L’equilibrio non concorrenziale: monopolio e monopsonio
4.6. Le curve di prezzo e salario: un modello di concorrenza imperfetta, introduzione
4.7. ESERCIZI (anche quiz moodle2)

SECONDA PARTE: GLI APPROFONDIMENTI

5. Il capitale umano (cap. VI e 6.1 -6.5)
5.1. L'istruzione e il mercato del lavoro: alcuni fatti stilizzati
5.2. Il valore presente
5.3. Il modello dell'istruzione
5.4. Istruzione e guadagni
5.5. La stima del tasso di rendimento dell'istruzione: un'applicazione al caso italiano

6. Selezione e reclutamento del personale (Appunti Moodle2: De Paola e Scoppa; cap. VII e 6.7-6.10)
6.1. L'investimento in istruzione come segnale di abilità
6.2. Investimento in capitale umano generico e specifico: un approfondimento
6.3. Il problema della selezione dei lavoratori
6.4. La valutazione dei candidati per l'assunzione
6.5. Meccanismi di screening e remunerazione legata alla performance
6.6. I contratti di prova e i salari crescenti
6.7. Network sociali come metodo di ricerca da parte di imprese e lavoratori
6.8. Discriminazione statistica e selezione

7. Incentivi salariali e ruolo dei sindacati nella contrattazione (Appunti Moodle2: Contratti efficienti; cap. VIII e 11)
7.1. Contratti espliciti, contratti basati sulla produttività e valutazione soggettiva della performance
7.2. I salari di efficienza e la minaccia di licenziamento (cap. IV.2 e 11.5+12.7)
7.3. Il ruolo del sindacato nella contrattazione e nella protezione degli iscritti (cap. V.5 e 10)

8. Le migrazioni internazionali: i problemi attuali (Appunti Moodle2; cap. XIV e 8.1-8.7)
8.1. L’economia globalizzata e la mobilità del lavoro
8.2. La scelta di migrare: fattori di spinta e attrazione
8.3. La gestione degli immigrati: lavoro complementare o sostitutivo? Il dibattito

9. La disoccupazione (Appunti Moodle2; cap. IV§ 1 e 4; cap. 12 §1-3)
9.1. La disoccupazione in Italia e in Europa nella crisi economica attuale e il problema dei NEET (Appunti Moodle2)
9.2. Politiche attive o po

Metodi didattici 

Lezioni frontali,
seminari didattici testimonianze di esperti
utilizzo della piattaforma moodle2 per interazioni con gli studenti (test, condivisione di letteratura e elaborati).
Lavoro di gruppo per studenti frequentanti con discussione in aula

Programma esteso 

Introduzione: Una breve introduzione alla storia del pensiero dell’economia del lavoro; Le statistiche; significato ed uso dei modelli e dei grafici (Moodle UniTs, Testo di Rodano + cap. I PDC e 1 B)

PRIMA PARTE: IL MODELLO BASE
1. L’offerta di lavoro (cap. I PDC e 1 B)
1.1. Il modello neoclassico elementare (breve periodo).
1.1.1. Le preferenze del lavoratore
1.1.2. Il vincolo di bilancio
1.1.3. La decisione sulle ore di lavoro
1.1.4. Lavorare o non lavorare?
1.1.5. La curva di offerta di lavoro
1.1.6. Stime dell'elasticità dell'offerta di lavoro
1.1.7. L'offerta di lavoro femminile
1.1.8. ESERCIZI (anche quiz di moodle)

2. Offerta di lavoro nel tempo, produzione familiare e natalità (cap. I PDC §2.5 e 2 B)
2.1. L’offerta di lavoro nel contesto familiare
2.2. L’offerta di lavoro nel lungo periodo
2.3. Un modello standard del ciclo di vita

3. La domanda di lavoro (cap. II PDC e 3 B)
3.1. La funzione di produzione
3.2. La domanda di lavoro nel breve periodo
3.3. La domanda di lavoro nel lungo periodo
3.4. La curva di domanda di lavoro nel lungo periodo
3.5. L'elasticità di sostituzione
3.6. Le regole di Marshall della domanda derivata
3.7. I costi di aggiustamento e la domanda di lavoro
3.8. Analisi empirica della domanda di lavoro.
3.9. ESERCIZI (anche quiz moodle)

4. Il mercato del lavoro (cap. III PDC e 4 B)
4.1. L’equilibrio in concorrenza perfetta.
4.2. L’equilibrio con lavoro omogeneo
4.3. L’equilibrio concorrenziale con lavoro e posti di lavoro eterogenei
4.4. La busta paga: struttura, trattenute, sussidi
4.5. L’equilibrio non concorrenziale: monopolio e monopsonio
4.6. Le curve di prezzo e salario: le imperfezioni del mercato
4.7. ESERCIZI (anche quiz moodle)

5. La regolamentazione del mercato del lavoro (cap. V PDC e cap. 10 e Box cap.12 B) (Appunti Moodle)
5.1. Regimi di protezione dell’impiego
5.2. Le politiche attive e passive del lavoro: il livello nazionale e regionale
5.3. Il salario minimo
5.4. I sindacati e la contrattazione collettiva

SECONDA PARTE: GLI APPROFONDIMENTI

6. Il capitale umano (cap. VI PDC e 6.1 -6.5 B)
6.1. L'istruzione e il mercato del lavoro: alcuni fatti stilizzati
6.2. Il valore presente
6.3. Il modello dell'istruzione
6.4. Istruzione e guadagni
6.5. La stima del tasso di rendimento dell'istruzione: un'applicazione al caso italiano

7. Selezione e reclutamento del personale (Appunti Moodle: De Paola e Scoppa; cap. VII PDC e 6.7-6.10 B)
7.1. L'investimento in istruzione come segnale di abilità
7.2. Investimento in capitale umano generico e specifico: un approfondimento
7.3. Il problema della selezione dei lavoratori
7.4. La valutazione dei candidati per l'assunzione
7.5. Meccanismi di screening e remunerazione legata alla performance
7.6. I contratti di prova e i salari crescenti
7.7. Network sociali come metodo di ricerca da parte di imprese e lavoratori
7.8. Discriminazione statistica e selezione

8. Incentivi salariali e ruolo dei sindacati nella contrattazione (Appunti Moodle: Contratti efficienti; cap. VIII PDC e 11 B)
8.1. Contratti espliciti, contratti basati sulla produttività e valutazione soggettiva della performance
8.2. I salari di efficienza e la minaccia di licenziamento (cap. IV.2 e 11.5+12.7 B)

9. Le migrazioni internazionali: i problemi attuali (Appunti Moodle; cap. XIV PDC e 8.1-8.7 B)
9.1. L’economia globalizzata e la mobilità del lavoro
9.2. La scelta di migrare: fattori di spinta e attrazione
9.3. La gestione degli immigrati: lavoro complementare o sostitutivo? Il di

Modalità di verifica dell'apprendimento 

ESAME SCRITTO (6cfu)
La prova scritta della durata di 90 minuti per studenti frequentanti composta da un esercizio, tre/cinque domande guidate e quattro domande a risposta multipla sui capitoli di base.

SEMINARIO/TESINA (3 cfu)
Ad integrazione della prova scritta lo studente deve preparare uno dei temi previsti di approfondimento in un seminario o tesina con discussione in aula o con il docente

TEST INTERATTIVO per tutti gli studenti e facoltativo
Lo studente può acquisire fino a 3 punti aggiuntivi, partecipando ai test di moodle2.

Per gli studenti non frequentanti è previsto un esame scritto della durata di 120 minuti con 1 esercizio, 5 domande e 4 domande a risposta multipla.

Altre informazioni 

Materiale integrativo è disponibile nel sito moodle2 del corso di Economia del Lavoro. La chiave di accesso è EC097_LC

Testi di riferimento 

Testo consigliato per Studenti del DEAMS:
Pepi De Caleo/Luchino Brucchi (2015), Manuale di Economia del Lavoro, Ed. Il Mulino, Bologna.
Capitoli da I a VIII; XI e XIV.
Vedi anche: http://www.pandoracampus.it

Libro di testo (Studenti del DISPES):
George J. Borjas (2010), Economia del lavoro, Ed. F. Brioschi, Milano. Capitoli da 1 a 4; 6; 8, 9; 10; 11. solo paragrafi 1 e 5; 12. paragrafi 1-3, 7 e 10

Materiale aggiuntivo per tutti a disposizione dello studente nella piattaforma https://moodle2.units.it// del corso.


Torna all'elenco insegnamenti