Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

SISTEMI GIURIDICI PUBBLICI COMPARATI (112SP)

A.A. 2019 / 2020

Docenti 
Periodo 
Primo semestre
Crediti 
6
Durata 
40
Tipo attività formativa 
Affine/Integrativa
Percorso 
[PDS0-2014 - Ord. 2014] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

ITALIANO

Obiettivi formativi 

Il corso si propone di fornire alle studentesse e agli studenti le seguenti competenze:
- sviluppare competenze legate alla comprensione delle problematiche costituzionali legate alla diversità culturale con particolare riguardo alle minoranze linguistiche e religiose in Europa (Conoscenza e capacità di comprensione);
- acquisire una competenza avanzata sugli strumenti giuridici impiegati per accomodare le istanze minoritarie in singoli ordinamenti scelti come casi paradigmatici (Conoscenza e capacità di comprensione applicate);
- impegnarsi in riflessioni proprie sui temi trattati durante il corso (Autonomia di giudizio);
- discutere problematiche giuridiche dimostrando accuratezza concettuale, precisione linguistica e autonomia di giudizio (Abilità comunicative);
- essere in grado di reperire e consultare fonti giuridiche e sapere utilizzare il web per sviluppare una ricerca autonoma su argomenti specifici (Capacità di apprendere).

Contenuti 

Il corso intende introdurre il tema della diversità culturale nella prospettiva del diritto costituzionale comparato. A tale fine si introdurranno i concetti di multiculturalismo e di interculturalità e si approfondiranno le tematiche dei modelli statali in relazione al fattore minoritario (Stato repressivo, Stato agnostico, Stato a vocazione multinazionale, Stato paritario; ordinamenti confessionali) e degli strumenti giuridici finalizzati alla tutela delle minoranze linguistiche e religiose in Europa, con riguardo al diritto antidiscriminatorio e alle soluzioni idonee a promuovere i fattori distintivi dei gruppi minoritari.

Metodi didattici 

La didattica comprende lezioni frontali con l'ausilio di slide, eventuali interventi di altre/i docenti, e prevede l’interazione attiva con le/i frequentanti mediante la presentazione in classe di alcuni casi di studio.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

L’esame è volto ad accertare il livello di comprensione della materia.
L’esame consiste in una prova scritta con quiz e con domande a risposta aperta (tempo: 50 minuti).

Testi di riferimento 

1) F. PALERMO, J. WOELK, Diritto costituzionale comparato dei gruppi e delle minoranze, CEDAM, II ediz., 2011. Da studiare i capitoli:
cap. 1 - Chi è minoranza e perché? Il problema definitorio
cap. 2 - Diritti e strumenti
cap. 3 - Il trattamento giuridico delle differenze: modelli costituzionali comparati
cap. 4 - Le stagioni della tutela minoritaria
cap. 5 - Il regime internazionale e sovranazionale di tutela e la sua costituzionalizzazione
cap. 6 - La rappresentanza politica delle minoranze
cap. 7 - L'autogoverno dei gruppi e le sue forme
cap. 9 - I diritti religiosi

2) C. PICIOCCHI, L'interculturalismo nel diritto costituzionale: una storia di parole, in DPCE online, 2/2019 (reperibile in internet all'url http://www.dpceonline.it/index.php/dpceonline/article/view/732 )


Torna all'elenco insegnamenti