Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

PROJECT MANAGEMENT (139SP)

A.A. 2019 / 2020

Periodo 
Secondo semestre
Crediti 
6
Durata 
40
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[PDS0-2014 - Ord. 2014] comune
Syllabus 
Obiettivi formativi 

Al termine del corso, a livello di competenze e conoscenze acquisite, l'allievo sarò in grado di:

1. Analizzare i contesti socio-economici, normativi e di sviluppo che innescano la progettazione.
2. Analizzare e valutare programmi e bandi in base ai bisogni individuati.
3. Comprendere quali sono i documenti ufficiali più importanti di un programma
4. Capire come costruire un partenariato progettuale e
5. definire le attività dei partner all’interno di un cronoporgramma.
6. Elaborare un progetto inserendovi le relative attività e piano finanziario nel rispetto delle tempistiche pianificate.
7. Individuare e ricercare le opportunità di finanziamento pubbliche/private.
8. Conoscere gli elementi base della progettazione soprattutto in ambito europeo.
9. Valutare alcune tecniche e metodologie di team building e team communication

Prerequisiti 

NESSUNO

Contenuti 

Verranno trattati i seguenti argomenti:

Modulo 1
- Il Project management (PM) e il Project Cycle Management (PCM): panoramica e introduzione all’argomento
- Le opportunità odierne di lavoro in ambito PM e PCM
- La certificazione delle competenze e delle conoscenze in ambito europeo ed italiano
- PM and PCM: L’analisi di contesto e le tecniche di valutazione: fasi del ciclo di progetto e l’approccio del quadro logico

Modulo 2
- Dall’idea al charter di progetto: la LFM
- Elementi e fasi del Project Cycle Management come modello per la progettazione
- Alberi dei problemi, delle soluzione, la SWOT analisi
- La matrice degli stakeholder: potere e interesse Elementi di PM e Project Cycle Management:
- La ricerca dei partner di progetto e la suddivisione dei ruoli
- I contratti di partenariato
- La WBS e il diagramma di Gantt
- L’impostazione delle attività progettuali
- La scrittura del progetto e l’analisi dei criteri di selezione La suddivisione del budget di progetto e la pianificazione delle spese progettuali
- L’implementazione delle attività
- Il monitoraggio e la valutazione
- La rendicontazione delle spese
- La comunicazione e disseminazione dei risultati di progetto
- La gestione dei rischi
- La chiusura del progetto

Modulo 3. I Fondi Comunitari e la progettazione Europea: INTERREG
- Le Politiche di coesione 2014-2020 - Le Politiche di coesione Post 2020
- I fondi Strutturali e di Investimento
- Europei (SIE - FESR/FSE/ FEASR)
- Le Strutture di un Programma operativo: Autorità di Gestione, Certificazione, Audit
- I flussi finanziarie le quote di cofiinanziamento Europa/Stato/Regione
- Il monitoraggio e la valutazione
- La comunicazione

Modulo 4. Laboratorio pratico di redazione progettuale:
- Simulazione, creazione e presentazione di un progetto charter di partenariato

Metodi didattici 

Per i frequentanti, la didattica comprende lezioni frontali con l'ausilio di slide caricati su moodle fondamentali per la preparazione del test intermedio e della prova orale finale. Vi saranno seminari coordinati con altri docenti e testimoni esterni esperti del settore. Il corso prevede almeno 10 ore di esercitazioni pratiche spalmate nei momenti cruciali dei 4 moduli e prevede l’interazione attiva con le/i frequentanti, chiamate/i a presentare in classe alcuni casi di studio e a lavorare direttamente su bandi di finanziamento di progetto e schede progetto ufficiali.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

- Per i FREQUENTANTI è prevista la somministrazione di un test a metà percorso (dopo i Moduli 1 e 2) che farà poi da media per l'esame finale. Si baserà su 5 domande brevi su tematiche trattate a lezione. Lo studente avrà a disposizione 60 minuti per rispondere alle domande.
La prova finale, per i frequentanti a fine corso si articola in un colloquio in cui al candidato verranno poste delle domande sulla seconda parte del corso (Moduli 3 e 4 ). I criteri di valutazione sono: la conoscenza della materia, la chiarezza espositiva, la capacità di articolare con linguaggio tecnicamente corretto le relative argomentazioni e la capacità di sintes. In aggiunta la valutazione finale prenderà in considerazione, oltre al voto riportato durante il primo test, anche la partecipazione alle attività di classe (discussioni, presentazione di casi di studio, laboratori ed esercitazioni pratiche svolte nei lavori di gruppo in project design).Il tutto finalizzato a verificare se sono stati raggiunto di obiettivi del corso come indicati sopra.

Per gli STUDENTI NON FREQUENTANTI
- Per i non frequentanti, l'esame verte in un colloquio teso a verificare il livello di comprensione degli aspetti fondamentali della materia sviluppati nei testi indicati. I criteri di valutazione sono: la conoscenza della materia, la chiarezza espositiva, la capacità di articolare con linguaggio tecnicamente corretto le relative argomentazioni e la capacità di sintesi

Altre informazioni 

DESCRIZIONE DEL CORSO
--------------

Il corso è finalizzato all’acquisizione di un nucleo di conoscenze e competenze di base relative al project management (gestione e pianificazione dei Progetti), che consentano di redigere un progetto in maniera efficiente ed efficace, attraverso una chiara lettura e valutazione del contesto socio-economico, dei bisogni di un territorio, di un comparto, di un sistema imprenditoriale.
Lo studente apprenderà pertanto le tecniche di Project management e di PCM che gli consentiranno di sapersi “proporre e operare” in qualsivoglia contesto pubblico e/o privato, avendo acquisito dal corso i capisaldi teorici e le tecniche “trasversali” di scrittura progettuale.
Saranno quindi affrontati dapprima i concetti e le tecniche di Valutazione ex-ante, Valutazione in itinere, Valutazione ex post, che fungono, da un lato, da impostazione/linee guida delle attività di Project management e, dall’altro, di verifica dei topics fondamentali che verranno introdotti e sviluppati durante il corso relativi alle fasi di ideazione, design e pianificazione, gestione operativa, finanziaria, dei target, del personale e dei partner di progetto.
Altrettanta importanza sarà fornita alle tecniche di “fund raising” a livello locale, regionale, nazionale e nel mondo dei fondi comunitari, indispensabili per poter finanziare i progetti. Saranno quindi analizzati casi “reali” di opportunità di finanziamento e ci si addentrerà nell’esercitazione pratica di scrittura di progetti.

Testi di riferimento 

1) Moduli 1 e 2
Project Cycle Management e Project Management, Formez PA, Diritti: Dipartimento della Funzione Pubblica, Autori: Federico Bussi, Mariarosaria Russo, Andrea Ravaioli, Stefania Farsagli et al.., Novembre 2017,
http://fondistrutturali.formez.it/content/testi-corso-project-cycle-mana...
Moduli 3-4
2) Javier Schunk, Il ciclo di progetto, Provincia di Trento, 2011, scaricabile da http://www.informa.provincia.tn.it/binary/pat_puntoinfo/libreria/PCM_Sch...
3) Graziano Lorenzon, Europa 2020: lo sviluppo locale e le politiche territoriali dell'Unione europea, Capp. 2-5, cap. 8, cap. 9, cap. 12, cap.15)


Torna all'elenco insegnamenti