Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

STORIA DEI PARTITI POLITICI (640SP)

A.A. 2021 / 2022

Docenti 
Periodo 
Primo semestre
Crediti 
6
Durata 
40
Tipo attività formativa 
A scelta dello studente
Percorso 
[PDS0-2014 - Ord. 2014] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

ITALIANO

Obiettivi formativi 

comprendere a pieno il ruolo dei partiti nella storia repubblicana e di conseguenza la storia del nostro paese. Fornire gli strumenti per potersi fare un'idea propria sui nessi politica-società, il ruolo della politica, nonchè i processi che hanno portato al deterioramento del dibattito politico ed alla crisi dei partiti

Prerequisiti 

ottima conoscenza della storia contemporanea

Contenuti 

Il corso si aprirà con una riflessione di carattere politologico e storiografico sulla “forma-partito”. Quindi si concentrerà sulla ricostruzione delle origini, sulla elaborazione teorica e dottrinaria e sull’azione politica dei partiti di massa ideologicamente forti. L’attenzione sarà concentrata in particolare su: Pci, Psi, Dc, Msi; tuttavia in ambito seminariale si tratterà anche dei partiti “minori” al fine di non offrire un quadro lacunoso.

Metodi didattici 

lezioni frontali
lavori di gruppo

Programma esteso 

Il corso si aprirà con una riflessione di carattere politologico e storiografico sulla “forma-partito”. Quindi si concentrerà sulla ricostruzione delle origini, sulla elaborazione teorica e dottrinaria e sull’azione politica dei partiti di massa ideologicamente forti. L’attenzione sarà concentrata in particolare su: Pci, Psi, Dc, Msi; tuttavia in ambito seminariale si tratterà anche dei partiti “minori” al fine di non offrire un quadro lacunoso. L’arco cronologico spazia dalle origini di questi partiti alla crisi della Prima Repubblica, che ne ha determinato la frantumazione. Il tema della transizione sarà affrontato con l’ausilio dei protagonisti, che offriranno agli studenti una riflessione delle vicende che hanno portato a questo storico passaggio e la personale testimonianza relativa alle modalità del passaggio dal “vecchio partito alla nuova formazione politica.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

esame orale integrato dalla produzione di paper da esporre durante l'orario di lezione.
La qualità di tale esposizione nonchè la dimostrazione di aver impostato e condotto un buon lavoro di gruppo concorrerà a formare il giudizio che si tradurrà uin un voto. Una esposizione brillante nella forma e nei contenuti comporterà l'attribuzione del puinteggio massimo. La natura e l'importanza delle incertezze o delle imprecisioni condizionerà il votofinale, che in caso di esposizione buona oscillerà fra 26/30 e 29/30; se presenti lacume più significative fra 25/30 e 22/30; se le imprecisioni sono più gravi e quantitativamente rilevanti da 21/30 a 18/30.

Testi di riferimento 

F. Andreucci, Da Gramsci a Occhetto. Miseria e nobiltà del Pci (1921-1991), Dellaporta ed., 2014
P. Ignazi, Vent’anni dopo. La parabola del berlusconismo, il Mulino, 2014
G. Galli, Storia della DC. 1943-1993: mezzo secolo di Democrazia cristiana, Kaos editore, 2007
Ulteriori segnalazioni verranno fornite durante le prime lezioni


Torna all'elenco insegnamenti