Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

ECONOMIA INTERNAZIONALE (544SP)

A.A. 2021 / 2022

Docenti 
Periodo 
Primo semestre
Crediti 
9
Durata 
60
Tipo attività formativa 
Base
Percorso 
[PDS0-2014 - Ord. 2014] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

ITALIANO

Obiettivi formativi 

L'esposizione degli obiettivi formativi segue i cinque descrittori di Dublino.

D1 - CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE
Il corso intende fornire agli studenti gli strumenti analitici fondamentali per lo studio delle relazioni internazionali relativamente ai tassi di cambio, ai flussi finanziari, allo scambio di beni, servizi e fattori produttivi. Alla fine dell’insegnamento, lo studente è potenzialmente in grado di condurre autonomamente un ragionamento per illustrare le principali questioni affrontate nel corso, avvalendosi dei due strumenti interpretativi rappresentati dall’intuizione economica e dall’analisi geometrico-grafica.

D2 - CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATE:
L’approccio seguito si prefigge di sviluppare nello studente adeguate capacità d’analisi dei modelli fondamentali delle relazioni monetarie, finanziarie e del commercio internazionale. Queste dovrebbero tramutarsi in competenze adeguate per la comprensione dell'attuale dibattito in materia di relazioni economiche internazionali.

D3 - AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Un obiettivo importante che il corso si prefigge è lo sviluppo della capacità di giudizio personale relativamente ai temi economici più attuali e importanti.

D4 - ABILITÀ COMUNICATIVE
Il corso mira a sviluppare capacità comunicative idonee alla discussione delle principali questioni di economia internazionale, dimostrando accuratezza concettuale, precisione linguistica e autonomia di giudizio.

D5 - CAPACITÀ DI APPRENDERE
L'obiettivo più importante del corso è sicuramente quello di conferire agli studenti la capacità di apprendere. Più concretamente, ciò significa che, al termine del corso, essi dovrebbero essere in grado di comprendere autonomamente un qualunque testo di economia internazionale di base, anche nelle parti non affrontate durante le lezioni.

Prerequisiti 

L’insegnamento si pone come naturale continuazione dei corsi istituzionali di Microeconomia e di Macroeconomia, inseriti, rispettivamente al primo e al secondo anno del corso di laurea. I due corsi rappresentano, quindi, prerequisito fondamentale per questo corso di Economia Internazionale.

Contenuti 

Il corso affronta alcuni dei principali temi relativi alla parte reale e alla parte monetaria dell’Economia Internazionale. Comprende i seguenti argomenti:

I - Parte reale: COMMERCIO INTERNAZIONALE
0. Nozioni di base
1. Il modello di Ricardo
2. Il modello Heckscher-Ohlin
3. La differenziazione di prodotto, la concorrenza imperfetta e il commercio intra-settoriale
4. La mobilità internazionale dei fattori della produzione
5. L’outsourcing e il commercio di semilavorati
6. La politica commerciale
7. I negoziati internazionali e, in particolare, il TTIP

II - Parte monetaria: MACROECONOMIA INTERNAZIONALE
0. Nozioni di base
1. Il mercato dei cambi e le relazioni internazionali
2. I regimi di tasso di cambio
3. La teoria della Parità dei poteri d’acquisto
4. Le condizioni di parità d’interesse
5. L’approccio dell’elasticità, del moltiplicatore e quello integrato alla Bilancia dei Pagamenti
6. Il modello Mundell Fleming
7. L’approccio monetario e di portafoglio

Metodi didattici 

Le attività didattiche si articolano in lezioni frontali. Si farà uso di materiale reperibile in Internet.

ATTENZIONE: Eventuali cambiamenti delle modalità qui descritte, che si rendessero necessari per garantire l'applicazione dei protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID19, saranno comunicati nel sito web di Dipartimento, del Corso di Studio e dell'insegnamento

Modalità di verifica dell'apprendimento 

Esame scritto e colloquio orale facoltativo, riservato a coloro che superano la prova scritta con voto minimo di 18/30.

La prova scritta (della durata di 90 minuti) è costituita da due o più esercizi, articolati in quesiti, concepiti dal docente sulla base di quanto affrontato a lezione e approfondito attraverso lo studio individuale dei manuali. L’esame scritto è costruito in modo da permettere allo studente di mostrare la propria capacità di ragionamento al docente.

ATTENZIONE: Eventuali cambiamenti delle modalità qui descritte, che si rendessero necessari per garantire l'applicazione dei protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID19, saranno comunicati nel sito web di Dipartimento, del Corso di Studio e dell'insegnamento

Altre informazioni 

Orario di ricevimento:
Alla fine di ogni lezione e su appuntamento.

Inoltre, il docente è sempre contattabile via e-mail (jacopo.zotti@deams.units.it) e via Skype (jacopo_zotti).

Eventuali cambiamenti alle modalità qui descritte, che si rendessero necessari per garantire l'applicazione dei protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID19, saranno comunicati nel sito web di Dipartimento, del Corso di Studio e dell'insegnamento

Testi di riferimento 

Krugman P., Obstfeld M., Melitz M., Economia Internazionale Teoria e politica del commercio internazionale , Vol.1, ultima edizione.
Tullio Gregori, Fondamenti di Economia Monetaria Internazionale, ed. Goliardica, 2015.
Ulteriori dispense e letture sono fornite dai docenti.


Torna all'elenco insegnamenti