Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

DIRITTO PUBBLICO GENERALE (596SP)

A.A. 2021 / 2022

Docenti 
Periodo 
Primo semestre
Crediti 
6
Durata 
40
Tipo attività formativa 
Base
Percorso 
[PDS0-2014 - Ord. 2014] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

ITALIANO

Obiettivi formativi 

[Conoscenza e capacità di comprensione]: sviluppare competenze legate alla comprensione e all'analisi dei testi normativi.

[Conoscenza e capacità di comprensione applicate]: conseguire una competenza specifica nell'applicazione delle conoscenze acquisite in merito alle fonti della disciplina, al fine di individuare le soluzioni delle principali problematiche attinenti alla vita delle Istituzioni.

[Autonomia di giudizio]: sviluppare la capacità di ricostruire in modo autonomo il significato normativo di una regola giuridica, in rapporto ad altri possibili. Essere in grado di cogliere il senso di singoli episodi che connotano l’attualità politico-istituzionale, attraverso una riflessione personale.

[Abilità comunicative]: essere in grado di esporre le nozioni acquisite, in modo chiaro e preciso, attraverso l’uso della necessaria terminologia giuridica.

[Capacità di apprendere]: essere in grado di reperire e consultare le fonti rilevanti nell’ambito del Diritto pubblico.

Contenuti 

Il corso si propone di fornire allo studente le nozioni fondamentali del diritto pubblico, a partire dal concetto di Stato, nella sua organizzazione costituzionale (Parlamento, Presidente della Repubblica, Governo, Corte costituzionale, potere giudiziario), e nelle sue articolazioni territoriali dotate di autonomia politica (Regioni ed Enti locali), sino ai rapporti con l’Unione europea.
L’obiettivo è altresì quello di far acquisire adeguata conoscenza del sistema delle fonti del diritto, sia per quanto attiene alle fonti nazionali, sia per ciò che riguarda quelle sovranazionali (europee ed internazionali), nelle loro reciproche interazioni.

Gli argomenti trattati saranno i seguenti:

1. Lo Stato. Le forme di Stato e di governo. L’Unione europea.
2. Lo sviluppo degli ordinamenti statali e la formazione dello Stato italiano.
3. Il diritto di voto e la legislazione elettorale.
4. Il Parlamento, il Governo e il Presidente della Repubblica.
5. Le Regioni e gli enti locali
6. La Corte costituzionale.
7. L’amministrazione della giustizia
9. Le fonti normative.

Metodi didattici 

Lezioni frontali. Gli studenti saranno stimolati al dibattito sui temi attuali del diritto pubblico, con particolare riguardo alla casistica originata nell’ambito delle relazioni attinenti alla forma di governo italiana.

Eventuali cambiamenti alle modalità qui descritte, che si rendessero necessari per garantire l'applicazione dei protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID19, saranno comunicati nel sito web di Dipartimento, del Corso di Studio e dell'insegnamento

Modalità di verifica dell'apprendimento 

L'esame si articola in due prove, la prima delle quali ha forma scritta e consiste in 20 quesiti a risposta multipla, con funzione di ammissione alla seconda prova, che ha carattere orale. Il tempo a disposizione per lo scritto è di 20 minuti. Per superare la prima fase è necessario rispondere correttamente ad almeno quindici domande.

La correzione ha luogo immediatamente, con conseguente pubblicazione degli esiti – limitatamente a coloro che abbiano superato la prova – nel sito del Dipartimento di Scienze politiche e sociali, con contestuale suddivisione degli studenti interessati nelle giornate dedicate alla prova orale. Salvo imprevisti, i colloqui iniziano subito dopo la correzione degli scritti.

La parte orale, in forma di colloquio con l'esaminatore, si articola in tre domande a carattere generale: una sull’organizzazione costituzionale dello Stato, una sul sistema delle fonti del diritto, la terza su qualunque altro argomento del programma indicato alla voce “Contenuti”.

La risposta corretta ad ognuna delle domande è necessaria ai fini del superamento dell’esame e la valutazione di ciascuna risposta contribuisce alla definizione della valutazione finale. La durata del colloquio è di circa 20 minuti.

Nel corso dell’anno solare si svolgeranno almeno sette sedute di esame: tre nella sessione che segue la fine del semestre di lezione, due per ciascuna delle sessioni successive.

Eventuali cambiamenti alle modalità qui descritte, che si rendessero necessari per garantire l'applicazione dei protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID19, saranno comunicati nel sito web di Dipartimento, del Corso di Studio e dell'insegnamento

Testi di riferimento 

P. CARETTI, U. DE SIERVO, Diritto costituzionale e pubblico, Giappichelli, Torino, ultima edizione.

Non sono oggetto di esame i capitoli X, XI, XV.

E' sempre richiesta la conoscenza della Costituzione.


Torna all'elenco insegnamenti