Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

ECONOMIA E GESTIONE DELLE IMPRESE PROFIT E NON PROFIT (269SF)

A.A. 2019 / 2020

Docenti 
Periodo 
Secondo semestre
Crediti 
6
Durata 
30
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[PDS0-2012 - Ord. 2012] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

Italiano

Obiettivi formativi 

Il corso si pone l’obiettivo di affrontare i temi relativi al funzionamento e all'organizzazione delle imprese nei settori profit e non-profit, al fine di evidenziare i migliori approcci manageriali appropriati a gestirle.

L’obiettivo formativo è quello di far acquisire agli studenti una comprensione generale di principi chiave, concetti e terminologia che caratterizzano la disciplina, affinché essi siano in grado di identificare strategie e azioni applicabili a specifici casi aziendali, utilizzando gli strumenti teorici e metodologici messi a disposizione nell’ambito del corso.

Conoscenza e capacità di comprensione:
acquisire una conoscenza generale degli strumenti analitici, metodologici e critici, riguardanti la gestione delle imprese profit e non-profit.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
essere in grado di applicare risorse concettuali e abilità di problem solving all’analisi di specifici casi aziendali; saper identificare punti di forza/di debolezza, formulando indicazioni su scelte strategiche e piani d’azione alternativi.

Autonomia di giudizio:
imparare ad integrare le conoscenze e di utilizzare una pluralità di prospettive; valutare e gestire situazioni complesse, riflettendo sulle responsabilità sociali ed etiche legate all'applicazione delle loro conoscenze.

Abilità comunicative:
essere in grado di comunicare, in modo chiaro ed efficace, sia le conoscenze di carattere teorico, sia i risultati di specifiche analisi empiriche.

Capacità di apprendere:
mettere gli studenti in condizione di acquisire un’approfondita conoscenza e comprensione delle organizzazioni profit e non-profit, attraverso un apprendimento soggettivo.

Prerequisiti 

Conoscenze e competenze acquisite nella laurea triennale, in particolare nel campo della micro e macro economia.

Contenuti 

Durante il corso si approfondirà la conoscenza di tutto ciò che costituisce l'universo delle imprese, operanti sia nei comparti del profit che del non-profit. Di queste realtà, si analizzeranno l'identità e le caratteristiche, il funzionamento e le fondamentali problematiche gestionali, strategiche ed operative.

Nella prima parte del corso si studieranno i concetti di impresa, di capitale e di fattori della produzione; si illustreranno le attività aziendali secondo la catena del valore, correlandole con le grandezze e le operazioni economiche. Si analizzeranno il contesto socio-economico in cui le organizzazioni operano e i protagonisti nella vita dell'impresa. Si studieranno altresì i principi della gestione strategica, della direzione d’impresa e del controllo direzionale.

Nella seconda parte si focalizzerà l’attenzione sulle imprese non profit, fornendone una classificazione, nonché una definizione dell’orientamento strategico e un’analisi del contesto competitivo in cui esse operano. Verranno altresì approfondite, tra le altre, tematiche quali la comunicazione sociale e il fund raising.

Metodi didattici 

Lezione frontale integrata, ove possibile, da dibattiti e attività seminariali.

Programma esteso 

I PARTE: INTRODUZIONE ALLA REALTA’ DI IMPRESA.
Il concetto di impresa, i sistemi aziendali, le attività aziendali e le operazioni economiche. Le società e i regimi dell’autonomia patrimoniale.
I protagonisti nella vita dell'impresa e la Teoria degli Stakeholder.
I comportamenti imprenditoriali e la gestione strategica.
La strategia complessiva e i percorsi di sviluppo aziendale.
La direzione dell'impresa e il processo organizzativo.
La programmazione della gestione.
Il controllo direzionale.
La conduzione del personale e la leadership.
La gestione operativa: il marketing, la produzione, gli investimenti e finanziamenti.
La gestione delle risorse umane.
Le tecniche di programmazione e di controllo.
Le tecniche di valutazione dell'efficienza aziendale.

II PARTE: LA REALTA’ DELLE ORGANIZZAZIONI NON-PROFIT.
Definizioni di impresa non profit e sociale.
Gli assetti istituzionali degli enti non profit: implicazioni dal punto di vista civilistico e fiscale.
L’organizzazione e gestione dello sviluppo degli enti non profit.
La gestione e la valorizzazione del personale nelle organizzazioni non profit.
Fattori di complessità nella gestione delle persone nelle imprese sociali.
I sistemi di programmazione e controllo nelle realtà non profit.
Il bilancio delle organizzazioni non profit: aspetti economico-aziendali.
I mercati del non profit.
Il marketing non profit e il fund raising.
Piano, strumenti e tecniche per raccogliere fondi nel sistema non profit.
Differenti strumenti di finanziamento delle attività non profit.
Il social business plan: dal non profit al social business.
Le indicazioni terapeutiche e l’orientamento del business plan sociale conseguente.
Creazione e sviluppo di nuove imprese sociali.
La formula imprenditoriale e gli elementi del social business plan.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

La prova finale consiste in un colloquio orale con domande inerenti i temi trattati a lezione, nonchè la discussione di casi reali.

Altre informazioni 

Contatti del docente: micoli.carmen@gmail.com

Testi di riferimento 

Materiale didattico a cura del Docente e pubblicato in Moodle.
Testo di consultazione: Bandini F., Economia e management delle aziende non profit e delle imprese sociali, Padova, Cedam, 2013.


Torna all'elenco insegnamenti