Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

NEUROPSICHIATRIA INFANTILE (432ME-1)

A.A. 2019 / 2020

Periodo 
Secondo semestre
Crediti 
2
Durata 
20
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[PDS0-2016 - Ord. 2016] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

Italiano (inglese se presenti studenti stranieri)

Obiettivi formativi 

Fornire conoscenze sui principali modelli dello sviluppo infantile che influiscono sulla vita dell’adulto. Conoscere le dinamiche delle funzioni motivazionali e cognitive connesse con lo sviluppo infantile, con il processo di crescita psicologica connesse con le componenti relazionali precoci. Conoscere le principali sindromi neuropsichiatrica su base relazionale.

Prerequisiti 

Nozioni di base: Cervello, mente e regolazione del comportamento; basi della relazione madre bambino: il contesto familiare e la salute mentale infantile; nozioni di psicologia generale.

Contenuti 

1. Nozioni di sviluppo normale dal feto al neonato
2. L'esame obiettivo e la valutazione della psicopatologia del bambino.
3. Autismo
4. ADHD
5. Disturbi specifici dell’apprendimento
6. L'handicap mentale grave
7. Lo sviluppo ontogenetico e filogenetico: i sistemi motivazionali di base
8. Le difese patologiche e la psicopatologia della prima infanzia

Metodi didattici 

Lezione frontale, video e narrazione di casi clinici

Programma esteso 

I tre schemi di riferimento di Freud
Il modello metapsicologico di Joseph Sandler
L’inscindibilità di genetica e ambiente
Adattabilità e polimorfismo genetico
La teoria della suscettibilità genetica differenziale
Etologia del vantaggio genetico differenziale
Un secondo esempio: lo sviluppo dell’identità di genere
Il processo di individuazione e separazione
Lo sviluppo cognitivo secondo Piaget: una rivisitazione psicoanalitica

La via trasformativa del dolore: dall’ansia ai meccanismi di difesa
L’ansia e gli istinti in un confronto tra le neuroscienze e la psicoanalisi
I meccanismi di difesa
Le difese di base
Le difese primitive
Le difese mature
Le difese minori

La via conservativa dell’omeostasi affettiva: dalla sicurezza alla depressione
La regolazione affettiva dell’attività psichica
Il principio di sicurezza
Le tecniche di controllo della percezione: adattamento psichico intrapersonale ed interpersonale Induzione di ruolo e mantenimento del sentimento di sicurezza
Depressione come sintomo
Il punto di vista di Freud sulla depressione
Depressione: una reazione al dolore presente a ogni livello evolutivo
La reazione maniacale
Depressione come una tappa essenziale dello sviluppo (il punto di vista di Melanie Klein)
La restrizione dell’Io
Depressione: una risposta adattativa (il punto di vista di Sandler)
La depressione e le strutturazioni narcisistiche di personalità
Depressione come struttura di personalità
Le neuroscienze della depressione

Lo sviluppo infantile: una visione d’insieme

Modalità di verifica dell'apprendimento 

Esame Orale. Le domande (da una o due) vertono e sui singoli argomenti in programma e con la discussione di casi clinici con lo studente. Il voto in trentesimi si basa su criteri di conoscenza della materia, chiarezza nell'esposizione e capacità di collegamenti agli argomenti clinici

Altre informazioni 

Discussione da parte degli studenti

Testi di riferimento 

Libro di testo fondamentale:
Clarici, A. (2014). Teoria e ricerca in psicoanalisi. Commentario di Psicoanalisi Contemporanea
per lo studente di Psicologia e di Medicina. EUT Edizioni Università di Trieste. Scaricabile da: http://www.openstarts.units.it/dspace/bitstream/10077/9572/1/Clarici-Psi... Capitolo 8: La via trasformativa del dolore: dall’ansia ai meccanismi di difesa
Capitolo 9: La via conservativa dell’omeostasi affettiva: dalla sicurezza alla depressione

Fabbro, F. (2012) Manuale di Neuropsichiatria Infantile. Carrocci editore In particolare Parte 4: I disturbi dello sviluppo

LIBRI CONSIGLIATI PER APPROFONDIMENTI
Clarici, A. (2014). Teoria e ricerca in psicoanalisi. Commentario di Psicoanalisi Contemporanea
per lo studente di Psicologia e di Medicina. EUT Edizioni Università di Trieste. Scaricabile da: http://www.openstarts.units.it/dspace/bitstream/10077/9572/1/Clarici-Psi... Capitolo 3: Il modello psicoanalitico strutturale della mente: da Freud a Sandler
Capitolo 4: Sviluppo genetico e ambientale a confronto
Clarici, A., & Zanettovich, A. (2015). La postura psicoanalitica. Raccolta di Seminari Teorici e
Clinici, Trieste : EUT Edizioni Università di Trieste , 2015. Ordinabile da: http://eut.units.it/dettaglio?query=JID=551
Capitolo 2: Empatia e postura psicoanalitica
Capitolo 4:Postura e psicoterapia psicoanalitica in pazienti neurologici
Panksepp, J., & Biven, L. (2014). Archeologia della mente. Origini neuroevolutive delle emozioni umane. Milano: Raffaello Cortina Editore.


Torna all'elenco insegnamenti