Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

EPIGRAFIA E ANTICHITA' ROMANE (146LE)

A.A. 2019 / 2020

Periodo 
Secondo semestre
Crediti 
9
Durata 
45
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[LE07+1+ - Ord. 2017] letterature, storia e archeologia del mondo antico
Syllabus 
Lingua insegnamento 

Italiano

Obiettivi formativi 

Lo/la studente/essa dovrà:
- conoscere le principali classi di materiale epigrafico; conoscere il sistema delle abbreviazioni, conoscere e usare i segni diacritici della trascrizione interpretativa; conoscere e saper utilizzare le principali raccolte epigrafiche tradizionali e digitali
- sapere inquadrare storicamente un monumento; sapere fare una lettura interpretativa e saper impostare un commento dei principali aspetti del monumento; saper individuare e spiegare il sistema onomastico nei suoi effetti giuridici e sociali; saper condurre ricerche utilizzando gli strumenti informatici disponibili; saper utilizzare il lessico specifico della disciplina; saper elaborare un’interpretazione personale di fronte a documenti nuovi; saper collegare i dati studiati in un quadro di sintesi

Prerequisiti 

Si presuppone che gli studenti abbiano una discreta conoscenza della lingua latina, delle linee generali della storia romana e dei fondamenti dell’archeologia romana.
Risulta utile anche una conoscenza passiva della lingua inglese.

Contenuti 

"L'epigrafia latina: origine, forme e modalità del messaggio epigrafico"

Prima parte
Il corso verterà su una scelta di documenti (iscrizioni monumentali e scritte su instrumentum domesticum) atti a illustrare la genesi e la struttura dei monumenti epigrafici (contesti, supporti, iscrizioni) e il loro uso come strumento di comunicazione nel mondo romano. Sarà inoltre illustrata l’evoluzione degli studi epigrafici dalle prime sillogi, ai corpora, alle banche dati digitalizzate.

Seconda parte
La seconda parte, con una scelta di documenti epigrafici, fonte primaria della storia, illustrerà come le iscrizioni, insieme alle fonti letterarie, contribuiscono alla nostra conoscenza della storia romana.

Metodi didattici 

Lezione frontale. Lettura e commento di testi epigrafici. Introduzione e uso delle banche epigrafiche online.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

L'esame, sotto forma di discussione, prevede la conoscenza approfondita del manuale e dei documenti presentati a lezione, oltre alla conoscenza della bibliografia specifica indicata. Lo scopo è quello di verificare la preparazione dello studente e la sua capacità di discussione e analisi, dimostrando di saper strutturare un'argomentazione coerente che metta a frutto quanto studiato.

Altre informazioni 

Si consiglia la frequenza. Eventuali studenti non frequentanti devono concordare un programma alternativo.

Sarà effettuata una visita con seminario e esercitazione nell'Orto Lapidario e nel Lapidario Tergestino dei Civici Musei di Trieste.

È necessario accedere e iscriversi alla piattaforma Moodle.

Testi di riferimento 

Prima parte
a) A. BUONOPANE, Manuale di epigrafia latina, Roma, Carocci Editore, 2009
Seconda parte
a) S. PANCIERA, Epigrafia. Una voce soppressa, in Archeologia classica, 50, 1998, pp. 313-330.
b) S. PANCIERA, What is an Inscription? Problems of Definition and Identity of an Historical Source, in Zeitschrift für Papyrologie und Epigraphik 183 (2012) pp. 1–10.c) G. ALFÖLDY, Augusto e le iscrizioni: tradizione e innovazione. La nascita dell' epigrafia imperiale, in Scienze dell'Antichità, 5, 1991, pp. 573-600.
d) D. S. POTTER, Inscriptions and the Narrative of Roman History, in C. BRUUN, J. EDMONDSON (a cura di), The Oxford Handbook of Roman Epigraphy, Oxford 2015, pp. 345-363 (BibScAntTS: St. 10/A/49)
e) PDF dei ppt usati a lezione caricati su piattaforma Moodle


Torna all'elenco insegnamenti