Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

PRINCIPI DI INFRASTRUTTURE VIARIE (239MI)

A.A. 2019 / 2020

Periodo 
Primo semestre
Crediti 
6
Durata 
48
Tipo attività formativa 
A scelta dello studente
Percorso 
[PDS0-2016 - Ord. 2016] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

Italiano

Obiettivi formativi 

D1. Conoscenza e capacità di comprensione.
Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di conoscere gli aspetti metodologici e normativi riguardanti: la concezione delle infrastrutture stradali in relazione alla loro funzione nel territorio; la progettazione geometrica delle infrastrutture stradali in relazione alla sicurezza ed efficienza della circolazione.

D2. Conoscenza e capacità di comprensione applicate.
Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di applicare le conoscenze acquisite alla risoluzione di problemi di progettazione stradale.

D3. Autonomia di giudizio.
Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di individuare, analizzare e valutare diverse alternative progettuali possibili.

D4. Abilità comunicative.
Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado di esprimersi, in modo efficace, appropriato e con linguaggio specifico, sui concetti appresi durante il corso.

D5. Capacità di apprendere.
Al termine dell’insegnamento lo studente dovrà essere in grado, in maniera autonoma, di approfondire le tematiche svolte durante l’insegnamento e affrontare nuovi argomenti inerenti le tematiche della materia.

Prerequisiti 

Nessuno

Contenuti 

A. ARGOMENTI E CONTENUTI DEL CORSO

INTRODUZIONE AL CORSO (lez. 01). Svolgimento del corso e degli esami, concetto di infrastruttura viaria, la progettazione delle infrastrutture viarie; evoluzione storica dei trasporti e delle infrastrutture viarie; evoluzione della dotazione infrastrutturale, della domanda di trasporto e dell'incidentalità in Italia con confronti internazionali. Normativa di riferimento nel settore della progettazione e pianificazione delle infrastrutture di trasporto.

CLASSIFICAZIONE DELLE INFRASTRUTTURE DI TRASPORTO (lez. 02). Funzione delle infrastrutture viarie e relazione con l’assetto urbanistico.
Le reti stradali: La classificazione funzionale delle strade; la classificazione amministrativa; altre classificazioni; Le componenti di traffico.
Gli elementi costitutivi dello spazio stradale; Composizione della carreggiata; gli elementi marginali e di arredo. Le barriere; la sezione trasversale in curva.

VEICOLI E UTENTI (lez. 03). Dimensioni e prestazioni dei veicoli, resistenze al moto, equazione della trazione, condizione di rotolamento di una ruota, Aderenza; Le prestazioni degli utenti.

LE DISTANZE DI VISIBILITÀ (lez. 04). Distanza di arresto; distanza di sorpasso; distanza per il cambio di corsia, visuali libere; verifiche di visibilità, il diagramma di visibilità.

LA PROGETTAZIONE PLANIMETRICA DELL’ASSE STRADALE (lez. 05). L’andamento planimetrico dell’asse stradale, I rettifili; le curve a raggio costante; le curve a raggio variabile; parametri delle clotoidi, tracciamento clotoidi, scelta del parametro di scala; la sezione trasversale in curva.

CRITERI DI COMPOSIZIONE DELL’ASSE STRADALE (lez. 06). Le verifiche di tracciato, La velocità di progetto; il diagramma di velocità.

L’ANDAMENTO ALTIMETRICO DELL’ASSE STRADALE (lez. 07). Le pendenze longitudinali; I raccordi verticali; le corsie supplementari per i veicoli lenti. Il coordinamento plano altimetrico.

B. ARGOMENTI ESERCITAZIONI

Calcolo prestazioni veicoli in relazione alle condizioni della strada.

Calcolo distanze di visibilità e visuali libere.

Progettazione planimetrica di curve stradali (curve circolari e di transizione), composizione planimetrica asse stradale.

Progettazione altimetrica di una strada.

Metodi didattici 

Lezioni teoriche ed esercitazioni.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

Presentazione del quaderno degli esercizi ed esame orale con domande di verifica della conoscenza degli argomenti e risoluzione di esercizi applicativi. Verrà valutata sia la conoscenza che la capacità espositiva. La valutazione verrà formulata in termini di voto finale.

Altre informazioni 

Link materiale didattico, moodle universitario: https://moodle2.units.it/course/index.php?categoryid=152

Testi di riferimento 

- T. Esposito, R. Mauro – Fondamenti di Infrastrutture Viarie, La Geometria Stradale – Hevelius Edizioni.
- T. Esposito, R. Mauro – Fondamenti di Infrastrutture Viarie, La Progettazione Funzionale delle Strade – Hevelius Edizioni.
- M. Agostinacchio, D. Ciampa, S. Olita – Strade Ferrovie Aeroporti – EPC Libri.
- M. Agostinacchio, D. Ciampa, S. Olita – La Progettazione delle strade – EPC Libri.
- F.A. Santagata – Strade, Teoria e tecnica delle costruzioni stradali, vol.1 progettazione – Pearson
- F.A. Santagata – Strade, Teoria e tecnica delle costruzioni stradali, vol.2 costruzione, gestione, manutenzione - Pearson
- G. Dondi, C. Lantieri, A. Simone, V. Vignati – Costruzioni stradali – Hoepli.
- Andrea Benedetto – Strade Ferrovie Aeroporti - UTET
- G. Tesoriere - Strade ferrovie aeroporti, il progetto e le opere d'arte, vol. 1. - UTET
- P. Ferrari, F. Giannini – Ingegneria stradale Vol. 1 Geometria e progetto di strade. – Ed. ISEDI.
- D.L. 30 aprile 1992 n 285 Nuovo Codice della Strada.
- D.P.R. 16 dicembre 1992 n 495 Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada.
- D.M. 6792 dd 5 novembre 2001 Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle strade.
- D.M. 19 aprile 2006 Norme funzionali e geometriche per la costruzione delle intersezioni stradali.
- Materiale didattico del corso: Moodle universitario


Torna all'elenco insegnamenti