Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

FARMACOGNOSIA (030FA)

A.A. 2021 / 2022

Docenti 
Periodo 
Secondo semestre
Crediti 
8
Durata 
64
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[PDS0-2019 - Ord. 2019] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

Italiano

Obiettivi formativi 

1. CONOSCENZA E COMPRENSIONE: Alla fine del corso lo studente dovrà conoscere le caratteristiche delle droghe vegetali, i metodi della loro preparazione e conservazione, le proprietà farmacologiche e l’impiego, con particolare riferimento a quelle più importanti presenti nella Farmacopea Ufficiale Italiana ed Europea.
2. CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE APPLICATE: Lo studente sarà in grado di sfruttare le conoscenze acquisite per un impiego razionale di droghe vegetali anche nove, sia a scopo terapeutico, sia come materia prima per l’industria farmaceutica, cosmetica ed alimentare.
3. AUTONOMIA DI GIUDIZIO: In base alle nozioni acquisite, lo studente sarà in grado di valutare in autonomia le proprietà e la qualità di una droga vegetale e dei suoi preparati per il successivo impiego razionale.
4. ABILITA’ COMUNICATIVE: Alla fine del corso lo studente sarà in grado di comunicare esponendo le conoscenze acquisite, riportate al punto 1.
5. CAPACITA’ DI APPRENDERE: Alla fine del corso lo studente possiederà le competenze per intraprendere, anche in autonomia, studi successivi e più approfonditi sulle piante medicinali, sui loro preparati e sul loro impiego.

Prerequisiti 

Prerequisiti: Al fine di seguire il corso con profitto, lo studente deve possedere le nozioni di base di Biologia Vegetale e di Chimica Organica.
Propedeuticità: Il superamento degli esami di Biologia Cellulare e Animale-Biologia Vegetale e di Chimica Organica è propedeutico a quello di Farmacognosia.

Contenuti 

PARTE GENERALE:
1. Le piante medicinali nella storia. I farmaci di origine vegetale. L'importanza industriale dei prodotti vegetali. La struttura dell'acqua. Idrofilia e lipofilia. Lo scheletro delle molecole organiche ed i gruppi funzionali. Il metabolismo negli organismi vegetali: dai precursori ai polimeri. Vie biogenetiche dei metaboliti secondari. Biosintesi dei fenilpropani. Le reazioni enzimatiche.

2. Droga vegetale. La variabilità nella composizione delle droghe vegetali: fattori naturali ed artificiali di variabilità. Fattori naturali: fattori genetici e di sviluppo; selezione ed ibridazione; fattori esogeni. Fattori artificiali di variabilità: alterazioni biotiche, enzimatiche e spontanee; alterazioni complesse (irrancidimenti ed imbrunimenti). Preparazione delle droghe: inibizione enzimatica, evaporazione ed essiccamenti, liofilizzazione, congelamento, stabilizzazione.

3. I costituenti delle droghe. Estrazione delle droghe vegetali e rese di estrazione. Preparati estemporanei. Tinture. Estratti. Il solvente di estrazione. Estrazioni supercritiche. Titolazione degli estratti. Distillazioni. La tensione di vapore. Distillazione della canfora. Il principio delle pressioni parziali e la distillazione in corrente di vapore. Oli essenziali e acque distillate. Altre tecniche di preparazione delle essenze.

4. La Farmacopea Europea: generalità, monografie generali e monografie delle materie prime.

PARTE SPECIALE:
Costituenti degli oli essenziali: fenilpropani, mono- e sesquiterpeni. Droghe ad essenze: Finocchio, Anice e Chiodi di garofano, Menta; mentolo.
Le resine: Balsamo del Perù e Mirra.
Iridoidi e droghe ad iridoidi: Arpagofito, Genziana e potere amaricante.
Droghe a sesquiterpeni: Valeriana, valeportiati ed acidi valerenici; Arnica, proprietà allergogene dei lattoni sesquiterpenici.
Droghe a trigliceridi: Ricino ed Olio di ricino.
Carboidrati: emiacetali ed acetali, struttura degli zuccheri, legame glicosidico, strutture primarie, secondarie, terziarie e quaternarie dei polisaccaridi. Droghe a polisaccaridi: Altea e tosse. I lassativi di volume: Psillio e Ispagula.
Triterpeni e saponine: proprietà tensioattive ed altre proprietà correlate. Droghe a saponine: Poligala, Ippocastano, Liquirizia e relativo meccanismo d'azione e di tossicità, Geinseng.
Glicosidi cardioattivi: strutture e proprietà; le digitali. Altre piante a glicosidi cardioattivi.
Fenoli e polifenoli. Droghe a fenoli semplici: Uva ursina. I polifenoli: flavonoidi e catechine; proprietà dei flavonoidi. Droghe a flavonoidi: Camomilla, Cardo mariano, Mirtillo nero. Tannini, proprietà astringenti. Droghe a tannini: Biancospino, Ratania, Amamelide.
Ginkgo biloba: droga a flavonoidi e a derivati terpenici.
Gli antranoidi: struttura e proprietà degli antranoidi ad azione lassativa. Droghe ad antranoidi lassativi: Aloe, Senna, Cascara, Frangola e Rabarbaro. Iperico.
Gli alcaloidi. Alcaloidi e droghe ad alcaloidi: Oppio, Belladonna, China, Ipecacuana e Boldo.

ESERCITAZIONI:
Riconoscimento di droghe vegetali mediante l’uso di una chiave di identificazione macroscopica.

Metodi didattici 

Lezioni Frontali teoriche con l’ausilio del computer (Power Point) ed esercitazioni pratiche sul riconoscimento delle droghe vegetali.

Eventuali cambiamenti alle modalità qui descritte, che si rendessero necessari per garantire l'applicazione dei protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID19, saranno comunicati nel sito web di Dipartimento, del Corso di Studio e dell'insegnamento.

Programma esteso 

PARTE GENERALE:
1. Le piante medicinali nella storia. I farmaci di origine vegetale. L'importanza industriale dei prodotti vegetali. La struttura dell'acqua. Idrofilia e lipofilia. Lo scheletro delle molecole organiche ed i gruppi funzionali. Il metabolismo negli organismi vegetali: dai precursori ai polimeri. Vie biogenetiche dei metaboliti secondari. Biosintesi dei fenilpropani. Le reazioni enzimatiche.

2. Droga vegetale. La variabilità nella composizione delle droghe vegetali: fattori naturali ed artificiali di variabilità. Fattori naturali: fattori genetici e di sviluppo; selezione ed ibridazione; fattori esogeni. Fattori artificiali di variabilità: alterazioni biotiche, enzimatiche e spontanee; alterazioni complesse (irrancidimenti ed imbrunimenti). Preparazione delle droghe: inibizione enzimatica, evaporazione ed essiccamenti, liofilizzazione, congelamento, stabilizzazione.

3. I costituenti delle droghe. Estrazione delle droghe vegetali e rese di estrazione. Preparati estemporanei. Tinture. Estratti. Il solvente di estrazione. Estrazioni supercritiche. Titolazione degli estratti. Distillazioni. La tensione di vapore. Distillazione della canfora. Il principio delle pressioni parziali e la distillazione in corrente di vapore. Oli essenziali e acque distillate. Altre tecniche di preparazione delle essenze.

4. La Farmacopea Europea: generalità, monografie generali e monografie delle materie prime.

PARTE SPECIALE:
Costituenti degli oli essenziali: fenilpropani, mono- e sesquiterpeni. Droghe ad essenze: Finocchio, Anice e Chiodi di garofano, Menta; mentolo.
Le resine: Balsamo del Perù e Mirra.
Iridoidi e droghe ad iridoidi: Arpagofito, Genziana e potere amaricante.
Droghe a sesquiterpeni: Valeriana, valeportiati ed acidi valerenici; Arnica, proprietà allergogene dei lattoni sesquiterpenici.
Droghe a trigliceridi: Ricino ed Olio di ricino.
Carboidrati: emiacetali ed acetali, struttura degli zuccheri, legame glicosidico, strutture primarie, secondarie, terziarie e quaternarie dei polisaccaridi. Droghe a polisaccaridi: Altea e tosse. I lassativi di volume: Psillio e Ispagula.
Triterpeni e saponine: proprietà tensioattive ed altre proprietà correlate. Droghe a saponine: Poligala, Ippocastano, Liquirizia e relativo meccanismo d'azione e di tossicità, Geinseng.
Glicosidi cardioattivi: strutture e proprietà; le digitali. Altre piante a glicosidi cardioattivi.
Fenoli e polifenoli. Droghe a fenoli semplici: Uva ursina. I polifenoli: flavonoidi e catechine; proprietà dei flavonoidi. Droghe a flavonoidi: Camomilla, Cardo mariano, Mirtillo nero. Tannini, proprietà astringenti. Droghe a tannini: Biancospino, Ratania, Amamelide.
Ginkgo biloba: droga a flavonoidi e a derivati terpenici.
Gli antranoidi: struttura e proprietà degli antranoidi ad azione lassativa. Droghe ad antranoidi lassativi: Aloe, Senna, Cascara, Frangola e Rabarbaro. Iperico.
Gli alcaloidi. Alcaloidi e droghe ad alcaloidi: Oppio, Belladonna, China, Ipecacuana e Boldo.

ESERCITAZIONI:
Riconoscimento di droghe vegetali mediante l’uso di una chiave di identificazione macroscopica.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite una prova orale che consisterà in tre domande: una su un argomento relativo alla parte generale e due su argomenti relativi alla parte speciale. Lo scopo sarà quello di verificare le nozioni di farmacognosia presentate durante il corso, come anche le capacità di collegare determinati concetti tra loro, inclusi quelli di pertinenza di altri corsi impartiti in precedenza.

Eventuali cambiamenti alle modalità qui descritte, che si rendessero necessari per garantire l'applicazione dei protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID19, saranno comunicati nel sito web di Dipartimento, del Corso di Studio e dell'insegnamento.

Altre informazioni 

Durante il corso, il materiale didattico utilizzato durante le lezioni frontali ed erogato sotto forma di presentazioni computer-assistite sarà reperibile sulla piattaforma Moodle.

Contatti del docente:
Telefono: 040 5588836; email: ssosa@units.it

Testi di riferimento 

Appunti di lezione disponibili sulla piattaforma Moodle


Torna all'elenco insegnamenti