Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

CHIMICA ANALITICA FARMACEUTICA (040FA)

A.A. 2021 / 2022

Periodo 
Primo semestre
Crediti 
8
Durata 
84
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[PDS0-2019 - Ord. 2019] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

italiano

Obiettivi formativi 

1. Conoscenza e capacità di comprensione: conoscere i principali metodi dell'analisi quantitativa sia volumetrici che strumentali.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: applicare le conoscenze acquisite e saper eseguire praticamente l'analisi quantitativa classica e strumentale di sostanze d'interesse farmaceutico in sistemi più o meno complessi.
3. Autonomia di giudizio: al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di interpretare i dati sperimentali e valutare in maniera critica i risultati dell'analisi e di organizzare e presentare relazioni, numeriche e grafiche, chiare ed esaustive.
4. Abilità comunicative: al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di esporre quanto appreso utilizzando una terminologia appropriata.
5. Capacità di apprendimento: alla fine del percorso lo studente dovrà aver sviluppato capacità utili per l'approfondimento e l'aggiornamento delle proprie conoscenze in ambito analitico da applicare a nuove problematiche anche in un contesto più ampio.

Prerequisiti 

Conoscenze di base di chimica generale, chimica organica e matematica.

Contenuti 

Parte Teorica

Il processo analitico.
Il metodo analitico: cifre significative, precisione, accuratezza ed errori sperimentali.
Metodi volumetrici. Titolazioni acido-base: titolazione acido forte-base forte; titolazione acido debole-base forte; titolazione di acidi deboli poliprotici. Titolazioni di precipitazione. Titolazioni redox: permanganatometria; iodometria. Titolazioni in solventi non acquosi. Titolazioni complessometriche.
Metodi elettrochimici. Potenziometria: cella elettrochimica; elettrodi indicatori di prima e seconda specie; elettrodi di riferimento argento/argento cloruro, calomelano ed a vetro; titolazioni potenziometriche (metodo derivate, metodo di gran, calcolo pKa). Conduttimetria: cella conduttimetrica, titolazioni acido-base, titolazioni di precipitazione, titolazioni di spostamento, titolazioni redox.
Metodi spettroscopici. Spettroscopia UV-visibile, legge di Lambert Beer, analisi quantitativa, spettroscopia in derivata. Determinazione quantitativa di analiti in miscele complesse. Spettroscopia in fluorescenza.
Metodi cromatografici: Analisi quantitativa in cromatografia con esempi da Farmacopea.

Esercitazioni pratiche individuali

Metodi volumetrici: titolazioni acido-base e redox.
Metodi elettrochimici: titolazioni potenziometriche e conduttometriche.
Metodi spettroscopici: spettroscopia UV-visibile, spettroscopia in derivata.
Metodi cromatografici: analisi HPLC.
Metodi matematici: elaborazione e trattamento dei dati, utilizzo di fogli di calcolo, rappresentazioni grafiche.

Metodi didattici 

Lezioni frontali in aula tenute con l'ausilio di presentazioni PowerPoint contenenti anche immagini esplicative degli argomenti trattati.
Esercitazioni di laboratorio pratiche individuali su: titolazioni acido - base, titolazioni redox, titolazioni potenziometriche e conduttometriche, analisi quantitativa spettrofotometrica, cromatografia, elaborazione matematica e grafica di dati analitici.
Il materiale è a disposizione sul sito moodle dell'insegnamento.

Programma esteso 

Parte Teorica

Il processo analitico.
Il metodo analitico: cifre significative, precisione, accuratezza ed errori sperimentali.
Metodi volumetrici. Titolazioni acido-base: titolazione acido forte-base forte; titolazione acido debole-base forte; titolazione di acidi deboli poliprotici. Titolazioni di precipitazione. Titolazioni redox: permanganatometria; iodometria. Titolazioni in solventi non acquosi. Titolazioni complessometriche.
Metodi elettrochimici. Potenziometria: cella elettrochimica; elettrodi indicatori di prima e seconda specie; elettrodi di riferimento argento/argento cloruro, calomelano ed a vetro; titolazioni potenziometriche (metodo derivate, metodo di gran, calcolo pKa). Conduttimetria: cella conduttimetrica, titolazioni acido-base, titolazioni di precipitazione, titolazioni di spostamento, titolazioni redox.
Metodi spettroscopici. Spettroscopia UV-visibile, legge di Lambert Beer, analisi quantitativa, spettroscopia in derivata. Determinazione quantitativa di analiti in miscele complesse. Spettroscopia in fluorescenza.
Metodi cromatografici: Analisi quantitativa in cromatografia con esempi da Farmacopea.

Esercitazioni pratiche individuali

Metodi volumetrici: titolazioni acido-base e redox.
Metodi elettrochimici: titolazioni potenziometriche e conduttometriche.
Metodi spettroscopici: spettroscopia UV-visibile, spettroscopia in derivata.
Metodi cromatografici: analisi HPLC.
Metodi matematici: elaborazione e trattamento dei dati, utilizzo di fogli di calcolo, rappresentazioni grafiche.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

Parte teorica: si comporrà di un esame scritto e uno orale.
L'esame scritto sarà composto da esercizi numerici riferiti alle esperienze pratiche di laboratorio e da test a risposta multipla. Il voto sarà espresso in ventesimi e per accedere all'esame orale sarà necessario aver ottenuto almeno 8/20.
L'esame orale verterà sulla descrizione teorica e grafica di una tecnica strumentale. Il voto sarà espresso in decimi.
Il voto sulla parte teorica sarà espresso in trentesimi e sarà dato dalla somma del voto ottenuto nell'esame scritto (se superiore o uguale a 8/20) e quello orale.
Parte pratica: valutazione dei risultati delle esperienze individuali delle analisi volumetriche e strumentali svolte. Valutazione delle relazioni, anche grafiche, sulle esperienze strumentali. Il voto sulla parte teorica sarà espresso in trentesimi.
Il voto finale deriva dalla media aritmetica tra il voto ottenuto nella parte teorica e pratica. Entrambi devono comunque essere uguali o superiori a 18/30.

Altre informazioni 

Variazioni alle modalità descritte che si rendessero necessarie in seguito all'applicazione di protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID-19 saranno tempestivamente comunicati.
Per ulteriori informazioni contattare la Prof.ssa Stephanie Federico:
sfederico@units.it

Testi di riferimento 

Fondamenti di Chimica Analitica; III Edizione Italiana; Skoog, West, Holler, Crouch; EdiSES, Napoli, 2015.


Torna all'elenco insegnamenti