Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

TEORIE DELLA PROGETTAZIONE (993AR)

A.A. 2019 / 2020

Periodo 
Primo semestre
Crediti 
6
Durata 
48
Tipo attività formativa 
Caratterizzante
Percorso 
[PDS0-2015 - Ord. 2015] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

ITALIANO

Obiettivi formativi 

Gli argomenti indagati verranno approfonditi e diagrammati , secondo la struttura proposta dalla nota teoria dei “sei gradi di separazione” (teoria dei grafi).
Si tratterà quindi di sviluppare, di volta in volta, un libero e significativo - ragionato - percorso d'indagine a partire dal termine che da titolo alla lezione (nodo iniziale), attraverso la determinazione e l'articolazione degli ulteriori (6) “nodi” necessari allo sviluppo logico del percorso analitico proposto. Il risultato ottenuto potrà essere così sinteticamente rappresentato attraverso un grafo, ovvero “uno schema di relazioni tra elementi discreti”.

Prerequisiti 

Aver frequentato i corsi di storia dell’architettura e possedere nozioni di teoria del progetto

Contenuti 

titolo del corso di teorie della progettazione (a.a.2019-20):

E’ com’è, l’Architettura vista da : Speculazioni teoretiche

L'incredibile accelerazione del processo di “dispersione” del portato teorico inerente l’architettura riflette una condizione di “inflazione” generale, entro la quale il continuo moltiplicarsi/reiterarsi/ibridarsi delle proposte, ha generato una sorta di scenario fantasmagorico che ha reso estremamente problematica la decifrazione dei fenomeni. Con lo scopo di favorirne la lettura, il corso di teorie della progettazione, attraverso l’individuazione e lo studio di alcuni plessi problematici della speculazione architettonica e artistica contemporanea ,propone un’inedita ricognizione tra gli ambiti tematici che hanno guidato a suo tempo , e caratterizzano ora il fare, tratteggiando così una cartografia essenziale ma esaustiva delle regioni dell’architettura nell’età dell’immediatezza .

Metodi didattici 

Il corso contempla un ciclo di lezioni frontali e una serie di esercitazioni di approfondimento svolte in forma seminariale con verifica costante dell’apprendimento attraverso la discussione e il commento

Le lezioni, a cadenza settimanale, saranno strutturate come itinerari compiuti e svolte con il seguente indice:
1. Il Viaggio e la mappa: Introduzione
2. Venezia - Los Angeles: Il Corso del coltello
3. Vienna - Chicago: Avvistamento delle torri
4. Austin - Dessau: La trasparenza e il deserto
5. Parigi - Chandigar: Di narratori e racconti
6. Trieste - Milano: Melanconia e architettura
7. Londra - NY: Autonomia e Autorefenzialità
8. Lisbona - Oporto: Piccole Risonanze
9. Pianeta terra: La natura e le cose, Figure Autosimili
10. Next, Realtà aumentata e realtà impoverita: Mappe del futuro

Modalità di verifica dell'apprendimento 

L'esame, svolto in forma orale, verterà sulla discussione degli argomenti individuati dal grafo elaborato per l'occasione, articolati in forma estesa attraverso un testo di supporto e approfondimento.
I materiali didattici consisteranno nelle bibliografie ragionate, proposte di volta in volta, a conclusione delle lezioni.

Altre informazioni 

Per ulteriori informazioni e comunicazioni relative al corso di TEORIE DELLA PROGETTAZIONE a:
Prof. Arch Giovanni Fraziano
gfraziano@units.it

Testi di riferimento 

Bibliografia essenziale
Ignasi de Solà Morales, Decifrare l'architettura. Inscripciones del XX secolo, Allemandi, Torino, 2001
Luciano Semerani, Attrazione e contrasto tra le forme,Teca 8 CLEAN, Napoli, 2013
Slavoj Zizek, Il trash sublime, Mimesis, Milano, 2013
Rafael Moneo ,Inquietudine teorica e strategia progettuale nell’opera di otto architetti contemporanei, Electa, Milano, 2007
Giovanni Fraziano, Percorsi accidentali, Lint , Trieste 2012
Vita activa, Lint, Trieste 2014

Bibliografia generale
Reyner Banham, Architettura della prima età della macchina, Marinotti, Milano, 2008.
Reyner Banham, Architettura della seconda età della macchina.Scritti, 1955-1988, Electa Mondadori, Milano, 2004.
Emil Kaufmann, Da Ledoux a Le Corbusier, Mazzotta, Milano,1973.
Rem Koolhaas, Delirious New York. Un manifesto retroattivo per Manhattan, Electa Mondadori, 2001.
Rafael Moneo, La solitudine degli edifici e altri scritti vol.1, Allemandi, Torino, 1999.
Rafael Moneo, La solitudine degli edifici e altri scritti vol.2, Allemandi, Torino, 2004.
Harry Francis Mallgrave, L’empatia degli spazi,Raffaello Cortina ,Milano ,2015
Ignasi de Solà Morales, Archeologia del moderno. Da Durand a Le Corbusier, Allemandi, Torino, 2005.
Ernesto Ramon Rispoli, Ponti sull'Atlantico. L'Institute for architecture and urban studies e le relazioni Italia-America, Quodlibet, 2013.
Ernesto Nathan Rogers, Esperienze dell'architettura, Skira, Milano, 1997.
Aldo Rossi, L'architettura della città, Quodlibet, Macerata, 2011.
Aldo Rossi, Scritti scelti sull'architettura e la città 1956-1972, Quodlibet, Macerata, 2012.
Colin Rowe, Collage City, il Saggiatore. Milano, 1981.
Colin Rowe, L'architettura delle buone intenzioni. Verso una visione retrospettiva possibile. Pendragon, Bologna, 2005.
Joseph Rykwert, La casa di Adamo in Paradiso, Adelphi, Milano, 1991.
Manfredo Tafuri, Progetto e utopia, Laterza, Bari, 2007.
Manfredo Tafuri, La sfera e il labirinto. Avanguardie e architettura da Piranesi agli anni '70, Einaudi, Torino, 1980.
Robert Venturi, Complessità e contraddizioni nell'architettura, Dedalo, Bari, 2010.
Anthony Vidler, Il perturbante dell'architettura. Saggi sul disagio nell'età contemporanea, Einaudi, Torino, 2006.


Torna all'elenco insegnamenti