Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

ECOLOGIA DEL PAESAGGIO E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE (050AR-6)

A.A. 2021 / 2022

Periodo 
Annualità singola
Crediti 
6
Durata 
48
Tipo attività formativa 
A scelta dello studente
Percorso 
[PDS0-2015 - Ord. 2015] comune
Syllabus 
Lingua insegnamento 

ITALIANO

Obiettivi formativi 

Il modulo si pone l’obiettivo di fornire agli studenti conoscenze e basi metodologiche di tipo ecologico per l’analisi e la progettazione del territorio. Inoltre, il modulo si propone di sviluppare le capacità di lettura e comprensione del paesaggio dal punto di vista degli elementi naturali, con particolare riferimento alla vegetazione, e la capacità di progettare secondo un approccio multidisciplinare e moderno per valorizzare il rapporto uomo-natura, aumentare la resilienza dei paesaggi della città/territorio e contribuire ad una governance sempre più inclusiva e consapevole.

CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Conoscere i concetti base dell’ecologia.
Acquisire le conoscenze ecologiche per una visione integrata del paesaggio come sistema di ecosistemi. Comprendere la struttura, il dinamismo ed i processi del paesaggio. Comprendere il ruolo centrale della vegetazione come elemento fondamentale del paesaggio.
Comprendere l’importanza della biodiversità e dei servizi ecosistemici prodotti dal paesaggio.
Comprendere i paesaggi dell’Antropocene: la crisi ambientale e sociale.
Conoscere metodi e strumenti per aumentare la resilienza e l’adattamento dei paesaggi ai cambiamenti climatici.
Comprendere i moderni approcci per la rigenerazione urbana e la progettazione del paesaggio.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE
Alla fine del modulo gli studenti saranno in grado di applicare i concetti chiave dell’ecologia per avere una visione integrata del paesaggio. Saranno in
grado di individuare le unità di paesaggio e di analizzarle dal punto di vista biotico, abiotico e socio-economico. Saranno in grado di individuare le principali caratteristiche e problematiche di un territorio e di individuare possibili soluzioni progettuali degli spazi aperti volte alla sostenibilità ambientale, alla resilienza e alla tutela e riqualificazione degli spazi urbani ed extraurbani.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO
L’autonomia di giudizio viene sviluppata durante le varie parti del modulo, ed in particolare tramite attività di gruppo per sviluppare una proposta progettuale su un caso-studio utili per stimolare le capacità di discussione e interazione con i colleghi.

ABILITÀ COMUNICATIVE
Le lezioni sono svolte in maniera che ciascun studente dovrà sapere strutturare le domande e argomentare le proprie tesi. Le attività permetteranno la discussione e lo sviluppo delle capacità di presentare analisi, proposte o progetti in modo adeguato e consapevole dal punto di vista dell'ecologia del paesaggio.
Le modalità di esame prevedono un lavoro di gruppo per la presentazione degli elaborati grafici e scritti, mentre ogni singolo studente dovrà dimostrare le conoscenze teoriche apprese.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
La capacità di apprendimento viene stimolata dall’approfondimento delle conoscenze apprese durante le lezioni frontali e dal lavoro di gruppo finale.

Prerequisiti 

Costituisce prerequisito l’aver frequentato i laboratori propedeutici ai laboratori di progettazione integrata, come da regolamento CdS.

Contenuti 

Il modulo vuole fornire agli studenti le conoscenze chiave, i principi ed i metodi dell’ecologia da applicare per l’analisi, la valutazione e la progettazione del territorio e del paesaggio secondo un approccio moderno multidisciplinare.
Il modulo intende sviluppare i seguenti argomenti principali:
- basi di ecologia a scala di ecosistema e comunità per la progettazione ambientale;
- analisi del paesaggio inteso come sistema ecologico complesso dotato di una struttura spaziale, una dinamica e processi propri;
- i servizi ecosistemici e la crisi della biodiversità;
- tutela delle risorse naturali e progettazione del paesaggio sostenibile.

Metodi didattici 

Lezioni frontali, lavoro di gruppo con la supervisione del docente, visite esterne.

Eventuali cambiamenti alle modalità qui descritte, che si rendessero necessari per garantire l'applicazione dei protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID19, saranno comunicati nel sito web di Dipartimento, del Corso di Studio e dell'insegnamento.

Programma esteso 

ELEMENTI DI ECOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE AMBIENTALE. Introduzione all’ecologia. I livelli dell’organizzazione biologica. L’ecosistema: il sistema complesso unità fondamentale dell’ecologia. Struttura, proprietà, resistenza e resilienza dell’ecosistema.
Fattori che determinano la distribuzione degli organismi. L’ambiente fisico e gli organismi viventi.
Habitat, nicchia ecologica.

ECOLOGIA DI COMUNITÀ. Popolazioni e comunità. La struttura delle comunità, l’analisi delle comunità. L’importanza della vegetazione negli ecosistemi e nel territorio.
I cambiamenti delle comunità nello spazio: i margini (ecotoni).
I cambiamenti delle comunità nel tempo: le successioni ecologiche, le serie di vegetazione. Valutazione del valore naturalistico ed ambientale del territorio: vegetazione naturale potenziale (VNP) e reale.

ECOLOGIA DEL PAESAGGIO. Concetti di paesaggio. Ruolo dell’ecologia del paesaggio nella pianificazione, progettazione e gestione ambientale. Gli elementi del paesaggio: tessere (patches), matrici, corridoi ecologici. Proprietà dell’ecomosaico; caratteristiche delle tessere dell’ecomosaico e biodiversità. Il paesaggio come mosaico dinamico di comunità che si trasforma nello spazio e nel tempo. Unità di paesaggio.
Classificazione ecologica dei paesaggi (naturale, seminaturale, agricolo, suburbano, urbano). Principali sistemi di classificazioni degli habitat a livello europeo.

LA DIVERSITÀ BIOLOGICA. Che cos’è la biodiversità; il valore della biodiversità. I servizi ecosistemici: servizi di supporto, di approvvigionamento, di regolazione, servizi culturali.

CONSERVAZIONE AMBIENTALE. Principali minacce alla biodiversità. Perdita dell’habitat (distruzione, frammentazione degli habitat), i cambiamenti climatici, l’introduzione di specie esotiche.
Cause della perdita di biodiversità; uso delle risorse e sostenibilità.
Strategie di conservazione della biodiversità a livello di habitat e di paesaggio. Aree protette. Le reti ecologiche; Direttiva Uccelli (79/409/CEE, 2009/147/CE) e Direttiva 92/43/CEE Habitat; Rete Natura 2000.

L’ECOLOGIA NELLA PROGETTAZIONE DEL PAESAGGIO. Nature-Based Solutions. Dalla foresta urbana alle infrastrutture verdi: esempi di strategie per la rigenerazione urbana, lo sviluppo e la progettazione sostenibile, la resilienza ambientale, la conservazione ed il potenziamento della biodiversità e della funzionalità ecologica negli ambienti urbani ed extraurbani.
Analisi e sviluppo progettuale dal punto di vista ecologico di un caso-studio.

Modalità di verifica dell'apprendimento 

L’esame si svolgerà mediante la presentazione degli elaborati grafici e scritti prodotti da ogni gruppo (massimo 3 studenti) e un contemporaneo colloquio individuale sui temi teorico-disciplinari attinenti il progetto trattati nel corso delle lezioni.
La valutazione finale si baserà per 2/3 sul progetto e 1/3 sulla preparazione teorica.

Eventuali cambiamenti alle modalità qui descritte, che si rendessero necessari per garantire l'applicazione dei protocolli di sicurezza legati all'emergenza COVID19, saranno comunicati nel sito web di Dipartimento, del Corso di Studio e dell'insegnamento.

Altre informazioni 

Informazioni dettagliate disponibili sul sito Moodle del corso, previa iscrizione.

Testi di riferimento 

Ferrari C. & Pezzi G., 2013. L’ecologia del paesaggio. Il Mulino.
Smith T.M. & Smith R.L., 2017. Elementi di ecologia. Nona Edizione. Pearson.

Altri testi:
Odum P.E. & Barret G.W., 2007. Fondamenti di ecologia. III edizione italiana. Piccin Nuova Libreria.
Primack R. & Boitani L., 2013. Biologia della conservazione. Zanichelli, Bologna.


Torna all'elenco insegnamenti