Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Sbocchi professionali

Esperto in Gestione e Direzione Internazionale
Funzioni: responsabile in un’ unità organizzativa a livello internazionale.
Competenze: governo dei processi complessivi dell’unità organizzativa di riferimento; gestione di programmi di cooperazione e sviluppo economico, politico e sociale in ambiente nazionale e internazionale; -organizzazione e amministrazione di strutture ed enti di cooperazione e partenariato.
Sbocco: Ministero affari esteri, Organizzazioni nazionali, sovranazionali e internazionali, intergovernative.
Specialista in urgenza/risposta umanitaria e ambientale
Funzioni: Direzione e coordinamento della realizzazione e gestione di progetti di sviluppo o di azione umanitaria in paesi economicamente svantaggiati, attraverso attività condotte sia direttamente in loco sia nelle sedi delle Organizzazioni Non Governative (ONG) nazionali e internazionali.
Competenze: Lo specialista della cooperazione in urgenza ambientale e umanitaria è in grado di analizzare gli studi esistenti sulla situazione economica e sociale dei paesi in cui si intende operare. Sa relazionarsi con le istituzioni e le associazioni di tali paesi, al fine di raccoglierne le istanze ed è in grado di rielaborare le informazioni ottenute per definire obiettivi di intervento prioritari. Inoltre conosce le fonti di finanziamento a livello internazionale, nazionale e regionale, monitora in maniera costante e continuativa i fondi per l’aiuto umanitario, ma anche i fondi strutturali, le iniziative e i programmi di cooperazione dell’Unione europea, i finanziamenti pubblici, nazionali e locali, e sa interagire con le varie istituzioni finanziatrici. Conosce in maniera approfondita ed è in grado di applicare le diverse metodologie proprie degli organismi di cooperazione multi e bilaterale per l'elaborazione di programmi e progetti di aiuto allo sviluppo ed alle missioni di pace.
Sbocco: Organizzazioni Internazionali (ONU, OSCE, ecc.); Organizzazioni Non Governative (ONG), aziende pubbliche impegnate nella cooperazione decentrata (Regioni, grandi Comuni, consorzi di Comuni), Agenzia della Cooperazione.