Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Sbocchi professionali

CHIMICO
Funzioni: I laureati magistrali del corso di Laurea Magistrale in Chimica svolgeranno attività di promozione e sviluppo dell’innovazione scientifica e tecnologica, nonché di gestione e progettazione delle tecnologie; potranno esercitare funzioni di elevata responsabilità nei settori dell’industria, dell’ambiente, della sanità, dei beni culturali e della pubblica amministrazione; inoltre avranno acquisito una preparazione necessaria per accedere a corsi di studio superiori quali Dottorati di ricerca o Master di secondo livello.
Competenze: Il Laureato Magistrale in Chimica deve avere competenze:
- nel saper applicare la sue conoscenze e le sue capacità per risolvere problemi complessi in un contesto multidisciplinare correlato alle scienze chimiche;
- nel saper utilizzare nell'ambito di lavoro le conoscenze acquisite, interagendo con altre figure professionali;
- nel saper riconoscere, studiare e manipolare composti inorganici, organometallici e organici di qualsiasi natura sia attraverso metodi sperimentali sia attraverso approcci computazionali.
- nel comprendere e applicare sperimentalmente strategie sintetiche di composti di varia natura includendo anche composti nuovi e originali;
- nell'ambito della chimica dei polimeri e delle macromolecole biologiche, nonché nelle principali metodiche di caratterizzazione.
Sbocco: La Laurea Magistrale in Chimica consente di dedicarsi ad attività di ricerca, produzione e controllo in strutture pubbliche e private. I laureati magistrali potranno inoltre essere inseriti in piccole, medie e grandi imprese (industria chimica, farmaceutica, alimentare, cosmetica, cartaria, conciaria, elettrochimica e manifatturiera in genere) o in Enti pubblici con varie mansioni relative non solo al settore chimico, ma anche a settori affini, quali a esempio quelli dell'energia, dell'ambiente, dell'agricoltura, dell'alimentazione, dell'elettronica, della microelettronica, dei beni culturali o in altri settori quali quello forense o letterario (divulgatore scientifico).
Il laureato magistrale può inoltre iscriversi all'albo dei Chimici - sez. A, previo superamento dell'esame di stato (DPR 328 del 05/06/2001, art. 37) ed esercitare così la libera professione.