Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Requisiti e modalità

L'ammissione al corso di laurea magistrale in Studi storici dal Medioevo all'età contemporanea è subordinata al possesso di uno dei seguenti requisiti curriculari:
a) titolo di laurea nella classe L-42 Storia (ex D.M. 270/2004) ovvero nella classe L-38 (ex D.M. 509/1999) ovvero titolo di laurea ante riforma in Storia (e denominazioni affini);
b) Titolo di laurea nella classe L-10 Lettere (ex D.M. 270/2004) ovvero nella classe L-5 Lettere (ex D.M. 509/1999) ovvero titolo di Laurea ante riforma in Lettere (e denominazioni affini);
c) Titolo di Laurea nella classe L-1 Beni culturali (ex D.M. 270/2004) ovvero L-13 Scienze dei beni culturali (ex D.M. 509/1999) ovvero titolo di Laurea ante riforma in Conservazione dei beni culturali (e denominazioni affini);
d) aver acquisito, in caso di possesso di un titolo di laurea diverso da quelli di cui ai punti (a, b e c), almeno 60 CFU complessivi nei settori scientifico-disciplinari indicati nell'articolo 7 del Regolamento didattico (con l’avvertenza che 12 di questi 60 cfu dovranno essere stati conseguiti in almeno uno dei seguenti SSD: M-STO/01-Storia medioevale, M-STO/02-Storia moderna, M-STO/03-Storia dell'Europa orientale, M-STO/04-Storia contemporanea).
Ai sensi dell'articolo 6, comma 1 del decreto ministeriale 16 febbraio 2007, eventuali integrazioni curricolari in termini di crediti formativi universitari devono essere acquisite prima della verifica della preparazione individuale.
Ai fini dell'accesso al corso e del regolare progresso negli studi sono in ogni caso necessarie, oltre alla capacità di utilizzare una lingua straniera dell'Unione europea (fra le seguenti: inglese, francese, tedesco e spagnolo) e gli strumenti informatici di base, conoscenze di livello post-secondario inerenti i diversi settori delle discipline storiche dal Medioevo all'età contemporanea nonché adeguate conoscenze di base delle fonti, dei metodi e delle procedure di indagine storica.
Accertato il possesso dei requisiti curriculari di cui sopra, l'adeguatezza della personale preparazione dello studente è verificata da commissioni formate da docenti del corso, mediante la valutazione della carriera pregressa dello studente ed un colloquio.

Modalità:

Il possesso dei requisiti curriculari elencati nel quadro A3.a e l'adeguatezza della personale preparazione dello studente è verificata da commissioni formate da docenti del corso, mediante la valutazione della carriera pregressa dello studente ed un colloquio.
Per la partecipazione al colloquio è sufficiente presentarsi con l'autocertificazione della carriera universitaria e un documento d'identità.
Per quanto riguarda l'eventuale opzione per il doppio titolo con l'Università di Rouen, lo studente esprime la sua scelta in sede di colloquio per l’accesso (al più tardi entro i colloqui previsti per dicembre, visto che la convenzione offre la possibilità di frequentare il secondo semestre a Rouen). Agli studenti interessati al semestre di studio presso l'università di Rouen è richiesta una "conoscenza di base" della lingua francese che sarà verificata attraverso una prova di lettura e traduzione in sede di colloquio d'accesso. Gli esiti del colloquio e della selezione sono riportati in un verbale sottoscritto dai membri della Commissione e controfirmato dallo studente interessato.
Per la partecipazione al colloquio è sufficiente presentarsi con l'autocertificazione della carriera universitaria e un documento d'identità.

Maggiori informazioni sulle modalità di ammissione e di verifica dei requisiti d'accesso sono reperibili sul sito web del corso di laurea.