Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Obiettivi del corso

I laureati nel corso di laurea in Discipline storiche e filosofiche avranno acquisito:
- conoscenze di livello post-secondario caratterizzanti diversi settori delle discipline storiche e la storia del pensiero filosofico e politico;
- adeguata consapevolezza dei metodi dell'indagine storica e degli approcci al dibattito filosofico;
- competenze e abilità relative all'approccio al testo che consentano l'utilizzo critico di fonti e la comprensione contestualizzata di testi filosofici;
- conoscenze specifiche relative agli ambiti pertinenti agli studi filosofici e storici definiti dai singoli percorsi formativi, e capacità di utilizzare tali conoscenze in contesti di comunicazione sociale e professionale;
- adeguata capacità di usare gli strumenti bibliografici;
- adeguate competenze per l'utilizzo in forma scritta e orale della lingua italiana e di almeno una fra le seguenti lingue dell'U.E.: inglese, francese, tedesco, spagnolo, nonché del greco classico e del latino per gli approfondimenti di antichistica;
- competenze e strumenti, anche informatici e telematici, per la comunicazione e la gestione dell'informazione, con particolare riguardo all'ambito di competenza.

Le aree di apprendimento sono le seguenti: area storica, area filosofica, area filologico-linguistica e psico-pedagogica.

I percorsi formativi di cui si prevede l'attivazione sono orientati su: la relazione fra filosofia, storia e scienze umane e sociali nel mondo contemporaneo, con possibilità di approfondimento sul versante educativo; la storia delle diverse forme di pensiero nel contesto della civiltà occidentale; la conoscenza delle diverse epoche storiche e delle culture che le contraddistinguono, delle metodiche dell'indagine storica e dei materiali di vario tipo che tale indagine utilizza.

All'interno del corso si attiveranno percorsi formativi di carattere interdisciplinare, resi possibili dall'ampio ventaglio di qualificate risorse didattiche e scientifiche disponibili in sede. L'individuazione di tali percorsi tiene conto dell'esistenza di concreti profili professionali nei quali le competenze acquisite potranno essere utilizzate. Essa si realizza nel rispetto della dorsale dei crediti formativi comuni e del progetto culturale e formativo complessivo del corso, e spiega inoltre la presenza di ampi range all'interno dei diversi ambiti disciplinari di ciascuna classe.

Il corso di laurea interclasse prevede un gruppo di attività comuni mirate alla formazione umanistica di base e all'acquisizione di competenze fondamentali in ciascuna delle due classi per almeno 60 cfu, un ampio spettro di attività comuni proposte in opzione e alcune attività proprie di ciascuna classe tali da consentire una qualificazione degli studi coerente con il profilo culturale e scientifico della classe in cui lo studente si laureerà.

La gamma delle attività affini e integrative è strutturata in sei gruppi (storico-artistico, linguistico-letterario, storico-filologico-filosofico classico e medievale, filosofico-socio-psicologico, letterature straniere, lingue straniere), corrispondenti ad altrettante integrazioni del contesto culturale di riferimento, nonché funzionali all'acquisizione di crediti utili per l'accesso all'insegnamento nelle secondarie.